Estorsione per il circolo del poker

Estorsione per il circolo del poker
Cronaca 07 Luglio 2017 ore 11:42

Dopo aver acquistato un circolo privato di Cerrione destinato al gioco del poker con relativa sala slot per la somma di 100mila euro, avevano picchiato e minacciato pistola in pugno i vecchi proprietari, in un primo momento per farsi restituire parte della somma, infine per farsi riacquistare l’intero circolo in quanto a loro dire non redditizio.
Accusati di estorsione, padre e due figli - arrestati a novembre dai poliziotti della Squadra mobile di Biella -, tutti e tre residenti a Vercelli,  hanno scelto la strada del rito abbreviato davanti al giudice dell’udienza preliminare, Paola Rava. Alla fine, sono stati tutti e tre condannati. Al padre, Francesco Bertuccelli, 43 anni, già noto alla giustizia, accusato oltre che di estorsione anche di ricettazione di una pistola rubata e della detenzione illegale della stessa arma, è stata inflitta una pena di quattro anni e sei mesi di reclusione più 4.000 euro di multa. I due figli, Giuseppe e Manuel Antonio Bertuccelli, rispettivamente di 25 e 20 anni, sono stati invece condannati a due anni e dieci mesi di reclusione più 3.000 euro di multa ciascuno.
V.Ca.

Dopo aver acquistato un circolo privato di Cerrione destinato al gioco del poker con relativa sala slot per la somma di 100mila euro, avevano picchiato e minacciato pistola in pugno i vecchi proprietari, in un primo momento per farsi restituire parte della somma, infine per farsi riacquistare l’intero circolo in quanto a loro dire non redditizio.
Accusati di estorsione, padre e due figli - arrestati a novembre dai poliziotti della Squadra mobile di Biella -, tutti e tre residenti a Vercelli,  hanno scelto la strada del rito abbreviato davanti al giudice dell’udienza preliminare, Paola Rava. Alla fine, sono stati tutti e tre condannati. Al padre, Francesco Bertuccelli, 43 anni, già noto alla giustizia, accusato oltre che di estorsione anche di ricettazione di una pistola rubata e della detenzione illegale della stessa arma, è stata inflitta una pena di quattro anni e sei mesi di reclusione più 4.000 euro di multa. I due figli, Giuseppe e Manuel Antonio Bertuccelli, rispettivamente di 25 e 20 anni, sono stati invece condannati a due anni e dieci mesi di reclusione più 3.000 euro di multa ciascuno.
V.Ca.