Ieri pomeriggio

Escursionisti spossati sul Mars recuperati dal Soccorso alpino

Sorpresi dalla stanchezza e dalla fitta nebbia. Arrivati a Oropa sani e salvi.

Escursionisti spossati sul Mars recuperati dal Soccorso alpino
Biella Città, 17 Luglio 2020 ore 11:34

Escursionisti spossati sul Mars recuperati dal Soccorso alpino.

Sorpresi dalla stanchezza

E’ stata sorpresa dalla nebbia che è calata fitta nella zona e dalla stanchezza, una coppia di escursionisti che ieri sera è stata recuperata e portata a valle prima da una squadra del Sossorso alpino ed in seguito, quando la nebbia si è alzata, dall’elicottero del “118”. Per fortuna i due stanno bene: erano solo spossati dalla fatica. L’intervento degli uomini del Soccorso alpino, è avvenuto sulle pendici del Monte Mars, la montagna più alta del Biellese.

L’allarme nel pomeriggio

I due hanno dato l’allarme con il telefono cellulare nel pomeriggio quando si trovavano a circa duecento metri dalla vetta, dopo che avevano affrontato per salire la nota ferrata “Ciao Miki”, dedicata all’apprezzato alpinista cossatese Michele Fardo, Istruttore del Cai, scomparso in un incidente in montagna avvenuto nel 2001 sul Vallone di Forzo, nell’ Alto Canavese, quando era precipitato nell’affrontare la scalata di una cascata di ghiaccio.

Diradata la nebbia arriva l’elicottero

La “Ciao Miki” rappresenta un divertente itinerario per salire al Mars ed è stata ideata dalla guida alpina Gianni Lanza. la coppia di escursionisti è stata prima raggiunta da una squadra del Soccorso alpino che ha iniziato, con non poche difficoltà, la discesa verso valle. L’intervento dell’elicottero ha poi velocizzato il recupero: coppia di escursionisti e soccorritori sono stati così portati in un amen a Oropa dov’era stata approntata la base provvisoria.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno