Venerdì sera

Era una cerva adulta l’animale selvatico ucciso dai bracconieri nei boschi di Andorno

Freddata da due colpi di fucile. Carcassa recuperata dalla Protezione civile. Indagano i Carabinieri del paese.

Era una cerva adulta l’animale selvatico ucciso dai bracconieri nei boschi di Andorno
Cronaca Cervo, 17 Gennaio 2021 ore 14:12

Era una cerva adulta l’animale selvatico ucciso dai bracconieri nei boschi di Andorno.

Oltre due quintali

Non era un capriolo, bensì una cerva adulta del peso di oltre due quintali (nella foto di repertorio di Gianferrari-Redacon con il maschio), l’animale selvatico ucciso venerdì sera intorno ale 21 e 30 con due colpi di fucile sparati da un bracconiere a ridosso di una zona boschiva ad Andorno Micca. Sono stati i residenti a sentire in modo nitido i colpi di fucile e a dare l’allarme ai Carabinieri del comando di Andorno Micca.

Carabinieri di Andorno

Dopo una breve ricerca nel luogo indicato, i militari hanno trovato, in una piccola radura, effettivamente la carcassa di una cerva adulta uccisa da poco con due fucilate. Le indagini sono in corso. Ci sarebbero anche dei testimoni che avrebbero visto allontanarsi un’auto (della quale sarebbe stato annotato il numero della targa) a tutta velocità dal luogo in cui erano stati sentiti gli spari.

Recupero della Protezione civile

Non è nemmeno escluso che una telecamera privata abbia immortalato il passaggio dell’auto. Mentre i Carabinieri hanno subito iniziato le indagini nel tentativo di risalire al bracconiere, la carcassa della cerva – sottoposta a sequestro – è stata affidata e recuperata dagli addetti del Coordinamento provinciale di Protezione civile.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli