Cronaca
A Ronco Biellese

Era morto da giorni in casa, l'allarme dai vicini per la tivù accesa e l'acqua lasciata aperta

Sono arrivati i Carabinieri. L'uomo, originario di Biella, abitava da tempo a Milano.

Era morto da giorni in casa, l'allarme dai vicini per la tivù accesa e l'acqua lasciata aperta
Cronaca Grande Biella, 05 Agosto 2022 ore 12:35

Era morto da almeno quattro o cinque giorni, stroncato da un malore fulminante, Bruno Lanza, 69 anni, originario di Biella ma residente a Milano. E' morto nella sua seconda casa di Ronco Biellese, in via Quintino Sella, dove si era trasferito da pochi giorni per una vacanza.

Allarme dai vicini

Sono stati i vicini, l'altra sera intorno alle 19, a dare l'allarme. Essendo senza auto, Lanza era solito raggiungere Ronco Biellese con i mezzi pubblici. Nessuno si era reso conto di ciò che poteva essere accaduto sino a quando un vicino, transitando a piedi davanti a quella casa, ha iniziato ad insospettirsi dal rumore prodotto dal televisore lasciato acceso e da quello di acqua che stava scorrendo. Senza contare che nessuno aveva più visto uscire il vicino da giorni per le sue solite passeggiate.

Trovato il corpo

Sono stati così allertati i Carabinieri. Dopo che il corpo è stato trovato, gli inquirenti hanno preferito attendere l'esito dell'esame supeficiale della salma da parte del medico legale prima di divulgare la notizia per essere certi che la morte era subentata per cause naturali. E' stato subito informato il figlio che abita a Milano e che ha così potuto raggiungere il Biellese e prendersi carico di oganizzare il funerale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter