ora è sotto scorta

Eco di Biella intervista Giletti: «Chiudere tutto per Covid è la risposta di un mondo debole»

Parla il conduttore televisivo biellese

Eco di Biella intervista Giletti: «Chiudere tutto per Covid è la risposta di un mondo debole»
Cronaca 02 Novembre 2020 ore 06:30

Eco di Biella intervista Giletti: «Chiudere tutto per Covid è la risposta di un mondo debole».

Le foto esclusive dei settimanali “Diva e Donna” e “DiPiù” (Cairo editore) lo ritraggono in queste settimane con indosso il giubbotto antiproiettile. Da fine luglio Massimo Giletti vive sotto scorta, a causa delle minacce rivoltegli dal boss Filippo Graviano per le puntate di “Non è l’Arena” dedicate alle scarcerazioni dei boss mafiosi dopo la rivolta nelle carceri. Il noto giornalista e conduttore tv non vuole parlare di com’è cambiata la sua vita, limitandosi a dire: «Per evitare strumentalizzazioni ho scelto di non raccontare come sto vivendo questa situazione. La vivo e basta». Ma nelle sue parole è facile cogliere una grande amarezza: «Come me ci sono purtroppo altri colleghi che si trovano nella mia stessa situazione. La tristezza è che, in Italia, chi si occupa di notizie scottanti poi finisce sotto tutela: ecco l’aspetto drammatico di un Paese civile».

L’intervista completa in edicola oggi su Eco di Biella

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli