Ecco chi è il re dei truffatori online

Ecco chi è il re dei truffatori online
Cronaca 26 Marzo 2014 ore 21:23

Il suo nome circola su internet accompagnato da raffiche di insulti e di promesse di… ossa rotte. Sono stati addirittura creati dei blog, una pagina su Facebook apposta per lui,  forum al calor bianco non parlano d’altro. Eppure lui, un diciannovenne di Pray Biellese, continua a mettere a segno decine e decine di truffe sui principali siti di vendita online, primo tra tutti il famosissimo EBay. Lui si chiama Giovanni … (il nome completo è su Eco di Biella di domattina), ma per fregare i suoi clienti su internet si fa chiamare anche in altri modi. Attenzione dunque a non finire nelle grinfie di questo soggetto che vende per lo più aggeggi elettronici, dalle consolle ai telefoni cellulari passando da televisori e computer. L’altro giorno, il giovane  s’è visto appioppare venti avvisi di garanzia in un sol colpo per l’accusa di truffa online. Le indagini sono state condotte a tempo di record dagli esperti della sezione di Biella della Polizia Postale, un fiore all’occhiello della nostra Questura, coordinata sin dalla sua creazione, ormai anni fa,  dall’ispettore Andrea Andreotti.

TUTTI I PARTICOLARI LI TROVERETE OGGI SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Il suo nome circola su internet accompagnato da raffiche di insulti e di promesse di… ossa rotte. Sono stati addirittura creati dei blog, una pagina su Facebook apposta per lui,  forum al calor bianco non parlano d’altro. Eppure lui, un diciannovenne di Pray Biellese, continua a mettere a segno decine e decine di truffe sui principali siti di vendita online, primo tra tutti il famosissimo EBay. Lui si chiama Giovanni … (il nome completo è su Eco di Biella di domattina), ma per fregare i suoi clienti su internet si fa chiamare anche in altri modi. Attenzione dunque a non finire nelle grinfie di questo soggetto che vende per lo più aggeggi elettronici, dalle consolle ai telefoni cellulari passando da televisori e computer. L’altro giorno, il giovane  s’è visto appioppare venti avvisi di garanzia in un sol colpo per l’accusa di truffa online. Le indagini sono state condotte a tempo di record dagli esperti della sezione di Biella della Polizia Postale, un fiore all’occhiello della nostra Questura, coordinata sin dalla sua creazione, ormai anni fa,  dall’ispettore Andrea Andreotti.

TUTTI I PARTICOLARI LI TROVERETE OGGI SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli