Cronaca

E' il campione di parapendio Marco Diliberto l'uomo ucciso da una scarica di sassi in montagna

L'incidente in cui ha perso la vita il 40enne alpinista è avvenuto sulle montagne di Condove in Val Susa

E' il campione di parapendio Marco Diliberto l'uomo ucciso da una scarica di sassi in montagna
Cronaca 26 Settembre 2022 ore 15:56

E' stata identificata la vittima del terribile incidente avvenuto ieri sulle montagne di Condove in Val di Susa, dove un alpinista 40enne è morto travolto da una valanga di sassi. Si tratta di Marco Diliberto, 40 anni, residente residente a Portacomaro, nell'astigiano, dove era cresiuto e dove abitava, da poco, in una nuova casa in frazione Montarsone. Lo scrivono i colleghi della Nuova Provincia di Asti.

Campione di parapendio, amante della montagna

Diliberto era campione di parapendio, autore di grandissime imprese in volo e la montagna la conosceva bene proprio per questa sua passione sportiva.

Secondo quanto riferito dal Soccorso Alpino che ha provveduto domenica pomeriggio al recupero della salma sotto la cima della Rocca Patanua nel comune di Condove, Diliberto stava facendo un’escursione quando, molto probabilmente, è stato travolto da una valanga di sassi

La chiamata di emergenza è stata lanciata intorno alle 14.30 da un tecnico del Soccorso Alpino che si trovava sul posto e che ha prestato i primi soccorsi all’uomo che era privo di conoscenza a valle del sentiero dove lo aveva sbalzato la piccola frana.

Soccorsi frenati dalla nebbia

Per colpa della nebbia il Servizio Regionale di Elisoccorso ha trasportato una prima squadra del Soccorso Alpino con un infermiere circa 500 metri di dislivello a valle del punto dell’incidente e in seguito una seconda squadra con due tecnici del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Il personale ha raggiunto a piedi l’escursionista e, dopo averlo stabilizzato e posizionato sulla barella ha cominciato la discesa fino al punto dove era in attesa l’eliambulanza. L’equipe sanitaria ha tentato le manovre di rianimazione ma ha dovuto constatare il decesso. La salma è stata in seguito elitrasportata a valle poco dove è stata consegnata ai carabinieri per le operazioni di polizia giudiziaria.

La notizia della sua tragica morte ha gettato nello sgomento i tanti compagni di sport che, come lui, si dedicano al parapendio e che vedevano nel campione di Portacomaro un esempio.

Quella foto epica che lo ritrae in volo davanti alla Luna

Oltre alle tante imprese sportive di successo, Diliberto è anche il parapendista ripreso in una foto straordinaria di Filippo Frizzera che ha fatto il giro del mondo in cui, cogliendo l’attimo perfetto, si è posizionato davanti alla Luna sopra il Campanil Bass, una vetta delle Dolomiti di Brenta,  trasformandola in un’emoticon a grandezza planetaria.

Seguici sui nostri canali