Cronaca

Due ragazzini trovano un portafogli e prelevano soldi dal bancomat

Due ragazzini trovano un portafogli e prelevano soldi dal bancomat
Cronaca 30 Aprile 2016 ore 11:28

Tempo fa avevano trovato il portafogli di un anziano e avevano prelevato del denaro; appena quaranta euro, ovvero tutto quello che il pensionato aveva sul conto. Ora, grazie alla prontezza di un militare in servizio al comando di Cossato, uno dei due è stato denunciato. Si tratta di un ragazzino, ai tempi minorenne ma che ha da poco compiuto 18 anni, residente in paese. Ora dovrà rispondere dall'accusa di indebito utilizzo di carte di pagamento. Il caso ha voluto che il giovane sia stato riconosciuto per strada dallo stesso militare che aveva visionato i filmati delle telecamere. Convocato in caserma per accertamenti il giovane non ha fornito elementi utili ad individuare il suo complice, ma ha comunque ammesso le proprie responsabilità in merito al prelievo effettuato, dichiarando di aver trovato il portafogli e relativo bancomat per strada. Per questo nei suoi confronti è scattata la denuncia al tribunale per i minorenni.

Tempo fa avevano trovato il portafogli di un anziano e avevano prelevato del denaro; appena quaranta euro, ovvero tutto quello che il pensionato aveva sul conto. Ora, grazie alla prontezza di un militare in servizio al comando di Cossato, uno dei due è stato denunciato. Si tratta di un ragazzino, ai tempi minorenne ma che ha da poco compiuto 18 anni, residente in paese. Ora dovrà rispondere dall'accusa di indebito utilizzo di carte di pagamento. Il caso ha voluto che il giovane sia stato riconosciuto per strada dallo stesso militare che aveva visionato i filmati delle telecamere. Convocato in caserma per accertamenti il giovane non ha fornito elementi utili ad individuare il suo complice, ma ha comunque ammesso le proprie responsabilità in merito al prelievo effettuato, dichiarando di aver trovato il portafogli e relativo bancomat per strada. Per questo nei suoi confronti è scattata la denuncia al tribunale per i minorenni.

Seguici sui nostri canali