Cronaca
il caso

Dopo i daini, sbranate sei capre

Potrebbero essere stati i lupi o i cani randagi. Dellarovere: «La politica deve intervenire»

Dopo i daini, sbranate sei capre
Cronaca Elvo, 24 Ottobre 2022 ore 10:31

Dopo i daini, le capre. Sei in tutto, sbranate anch’esse da lupi o cani randagi inselvatichiti.
L’ultimo caso, a Occhieppo Superiore, si è verificato la scorsa settimana, questa volta ai danni dell’allevamento di Renzo Valcauda, un pastore che vive per le sue pecore, le sue mucche e le sue capre, e che ogni anno, in estate, accompagna il bestiame in alta Valle Elvo.

A raccontare l’accaduto è l’ex sindaco di Occhieppo Superiore Guido Dellarovere, da tre anni presidente del Comitato di gestione Atc Biella 1 (Ambito territoriale caccia Biella 1).

Leggi l'articolo completo su Eco di Biella in edicola

Seguici sui nostri canali