LA RISALITA DEI CONTAGI

Discoteche chiuse e obbligo mascherine – Le nuove regole decise dal Ministero

I locali potranno restare aperti al pubblico ma solo come bar e ristoranti. Niente balli e mascherine anche in piazze e vie affollate dalle 18

Discoteche chiuse e obbligo mascherine – Le nuove regole decise dal Ministero
Biella Città, 17 Agosto 2020 ore 10:59

Sono operative da oggi le nuove regole decise dal Ministro della Salute Speranza che ieri ha firmato l’ordinanza che dispone la chiusura delle discoteche in tutta Italia e regole più stringenti sull’obbligo delle mascherine in alcune zone e a partire da una certa ora: le 18 della sera.

Nei locali da ballo possono tuttavia continuare a operare le attività di bar e ristoranti, con relativo distanziamento. Vietate solo le danze “all’aperto o al chiuso”. La misura resterà in vigore almeno fino al 7 settembre.   «Diamo così un segnale al Paese che bisogna tenere alta l’attenzione – ha detto Speranza – la decisione è stata assunta alla luce della significativa ripresa dei casi e  anche alla luce del contesto europeo».

Uso delle mascherine obbligatorio dalle 18. Ecco dove

L’ ordinanza del ministro Speranza impone un uso più accentuato delle mascherine anche all’aperto (in piazze e vie affollate, quelle della movida in particolare), che si prevede saranno prese d’assalto proprio da quel popolo di giovani privato delle discoteche, di cui l’ordinanza impone la chiusura o quantomeno lo stop ai balli.   «Mascheine obblicatorie – si lette – ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale». L’ordinanza stabilisce anche un orario per queste nuove regole, uguale per tutta Italia: dalle ore 18 alle 6 del mattino, su tutto il territorio nazionale, anche nei luoghi all’aperto di ristoranti e bar e locali aperti al pubblico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno