Menu
Cerca

Discarica, venerdì conferenza dei servizi. Fuori il sit in del Comitato

Il Comitato Salussola Ambiente è Futuro ha annunciato un sit in per venerdì 20 dicembre davanti alla Provincia di Biella, dove si terrà la prima conferenza dei servizi sul progetto della discarica.

Discarica, venerdì conferenza dei servizi. Fuori il sit in del Comitato
Basso Biellese, 16 Dicembre 2019 ore 10:09

Discarica, venerdì conferenza dei servizi. Fuori il sit in del Comitato.

Sit in di protesta contro la discarica

Il Comitato Salussola Ambiente è Futuro ha annunciato un sit in per venerdì 20 dicembre davanti alla sede della Provincia di Biella, dove si terrà la prima conferenza dei servizi sul progetto della discarica di cemento amianto al Brianco dopo la sentenza del Tar che ha accolto il ricorso della società Acqua&Sole. L’appuntamento è alle ore 9. Alla conferenza saranno presenti rappresentanti dell’azienda proponente, dei Comuni di Dorzano e Salussola, di Arpa e Asl e della Provincia di Biella.

“Provincia arrendevole”

Al termine della marcia contro la discarica di amianto del Brianco di sabato scorso, il Comitato Salussola Ambiente è Futuro ha partecipato a un incontro informale con il Presidente della Provincia, le associazioni e i sindaci presenti alla manifestazione. “La nostra Provincia ci è sembrata arrendevole  spiegano dal Comitato – quasi vittima di una normativa non cogente che pare non darle gli strumenti adeguati a fermate tecnicamente il progetto di discarica di amianto a Salussola. E’ evidente che la pianificazione in materia di rifiuti in Piemonte sia lacunosa: è stata vandalizzata la zona di Valledora, ora iniziano al Brianco di Salussola, e domani potrebbe essere in vari altri angoli del biellese in cui mai ci aspetteremmo impianti di smaltimento rifiuti, perché la pianificazione provinciale in questa materia si fonda su un indecoroso, vecchio e superato Piano Provinciale dei Rifiuti datato 1998. Per il caso specifico del Brianco crediamo che ci siano in realtà molti elementi tecnici su cui far leva per fermare il progetto: attengono alla pianificazione Territoriale e Regionale, alla presenza della dop, alla distanza dai fabbricati e a varie altre questioni a cui abbiamo fatto cenno e che dettaglieremo nelle osservazioni che presenteremo entro il 3 gennaio. Ci attendiamo che il presidente Barbisin compia un primo passo e metta i sindaci biellesi attorno a un tavolo a parlarsi, affinchè possano assumere una posizione netta e farsi portavoce del problema. Per questo appoggiamo totalmente la richiesta avanzata dal sindaco di Mongrando di convocare tempestivamente una seduta di Consiglio Provinciale per trattare l’argomento”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli