Cronaca
Ultima ora

Dimesso dal Cto e scortato dai Carabinieri a Biella l'uomo che ha bruciato casa ad Andorno

La prognosi per Federico Oddi è di dieci giorni. Nelle prossime ore verrà interrogato dal giudice. Gravi le accuse per lui.

Dimesso dal Cto e scortato dai Carabinieri a Biella l'uomo che ha bruciato casa ad Andorno
Cronaca Cervo, 17 Maggio 2022 ore 11:51

Sta meglio e potrebbe essere dimesso già in questi minuti dal Cto di Torino con una prognosi di dieci giorni, Federico Oddi, 41 anni, un lavoro, che mai in precedenza sarebbe finito nei guai con le forze dell'ordine e la giustizia, l'uomo che ieri mattina ha dato fuoco alla casa di via Rapa ad Andorno dove avitava con la compagna e il figlio tredicenne di lei, dopo aver chiuso tutti dentro, compresi cane e gatto.

Scortato

Da Torino sarà ovviamente scortato dai Carabinieri in quanto in stato di fermo per le accuse di tentato omicidio e incendio doloso, reati che prevedono anni di galera. Oddi verrà probabilmente trasferito in ospedale a Biella dove, entro un paio di giorni, dovrebbe svolgersi l'interrogatorio di garanzia davanti al giudice delle indagini preliminari. Le accuse sarebbero stato formulate direttamente dal procuratore capo, Teresa Angela Camelio, che ha fatto anche un sopralluogo sul luogo del disastro insieme al luogotenente Tindaro Gullo e al maresciallo Carlo Pavesi, entrambi della sezione di Polizia giudiziaria, aliquota Carabinieri.

Tutti interrogati

Sono stati proprio i due esperti sottufficiali ad interrogare in ospedale sia la compagna dell'indagato sia il figlio tredicenne. Il ragazzinmo avrebbe escluso di essere stato portato fuori da qualcuno come si era ipotizzato in un primo momento. "Sono uscito da solo", avrebbe confermato. la mamma si è invence lanciata dal balcone procurandosi delle sospette fratture alle gambe. In salvo, anche se con il pelo bruciacchiato, anche il cane e il gatto di famiglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter