Cronaca
Indagine

Dimentica di ripetere la denuncia dell’arma dopo il cambio residenza, nei guai

Indagine della Polizia.

Dimentica di ripetere la denuncia dell’arma dopo il cambio residenza, nei guai
Cronaca 10 Novembre 2022 ore 16:40

La Polizia di Stato ha denunciato un cittadino italiano per il reato di cui all’art. 58 Reg. T.U.L.P.S. (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza) per aver omesso di ripetere la denuncia in merito alla detenzione di armi al momento del cambio di residenza.

Dimentica di ripetere la denuncia dell’arma

A seguito di attività informativa svolta dalla Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Biella è emerso che un cittadino italiano, già in regola con la detenzione di un’arma (pistola Beretta cal. 7,65), ha omesso di ripetere la denuncia presso gli Uffici di Polizia competenti a seguito di cambio di residenza.

Accertamenti

Con successivi accertamenti l’Ufficio Armi della Questura di Biella ha rinvenuto presso l’abitazione del soggetto un’ulteriore arma con relativo munizionamento, anch’essa legalmente detenuta della quale però non era stata fornita denuncia per la modifica del luogo di residenza.

Denunciato

L’attività si è conclusa con la denuncia nei confronti del soggetto per il reato di cui all’art. 58 Reg. T.U.L.P.S. (omessa ripetizione della denuncia) e il sequestro probatorio delle armi e delle munizioni.

La raccomandazione

Con l’occasione la Divisione Amministrativa della Questura di Biella sensibilizza tutti i detentori di armi alla regolarizzazione e trasmissione dei documenti amministrativi e sanitari (in specie, certificato medico) così da non incorrere in sanzioni penali e/o amministrative.

Seguici sui nostri canali