“Dammi i soldi o ti rigo la macchina”

“Dammi i soldi o ti rigo la macchina”
10 Aprile 2015 ore 11:57

Si è improvvisato parcheggiatore abusivo. Ma alla cliente non si è mica rivolto con fare gentile pur di ottenere una monetina. L’avrebbe in pratica aggredita e minacciata: «Dammi dei soldi per il parcheggio altrimenti ti rigo la macchina», avrebbe intimato. La giovane presa di mira si era rifiutata di mettere mano al portafogli, aveva informato una guardia giurata e la polizia. Vito Maurello, 42 anni, di Occhieppo Inferiore, era così finito nei guai per tentata estorsione. Non solo: visto e considerato che quando erano arrivati i poliziotti li aveva aggrediti, dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Per questi reati, Maurello è stato rinviato a giudizio per l’udienza del 20 gennaio del prossimo anno dal giudice Claudio Ferrero.

Si è improvvisato parcheggiatore abusivo. Ma alla cliente non si è mica rivolto con fare gentile pur di ottenere una monetina. L’avrebbe in pratica aggredita e minacciata: «Dammi dei soldi per il parcheggio altrimenti ti rigo la macchina», avrebbe intimato. La giovane presa di mira si era rifiutata di mettere mano al portafogli, aveva informato una guardia giurata e la polizia. Vito Maurello, 42 anni, di Occhieppo Inferiore, era così finito nei guai per tentata estorsione. Non solo: visto e considerato che quando erano arrivati i poliziotti li aveva aggrediti, dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Per questi reati, Maurello è stato rinviato a giudizio per l’udienza del 20 gennaio del prossimo anno dal giudice Claudio Ferrero.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità