arrestato

Dà fuoco all’auto della suocera e si nasconde fra i cespugli per vederla bruciare

Arrestato un trentunenne di Biella. La polizia lo ha sorpreso a pochi metri dal luogo dell'incendio

Dà fuoco all’auto della suocera e si nasconde fra i cespugli per vederla bruciare
Biella Città, 05 Febbraio 2020 ore 09:09

Alla fine a dare fuoco alla vettura di una donna residente a Vaglio Colma, frazione sulle alture di Biella, era stato il “genero”, o meglio il fidanzato della figlia. Si tratta di M.M., 31 anni, noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti giudiziari, che oggi comparirà in tribunale per la convalida dell’arresto. Quando la Polizia è giunta sul posto e ha perlustrato la zona, lo ha trovato nascosto fra i cespugli e arrestato con l’accusa di atti persecutori e possesso di oggetti atti ad offendere. Puzzava di benzina e aveva con se un manganello della lunghezza di 66 centimetri oltre a una (pistola elettrica (teser)

In base a quanto ricostruito dagli agenti della questura di Biella, il cui intervento era stato richiesto prima che l’auto, un’utilitaria, andasse a fuoco, alla base del gesto vi sarebbe una precedente lite tra il giovane e la compagna, tornata dalla madre dopo aver  interrotto la convivenza con l’arrestato.

I due giovani erano già saliti agli onori delle cronache nei mesi scorsi, finiti nei guai dopo che nelle loro abitazione era stata rinvenuta una piccola serra per la coltivazione di piante di marijuana.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno