Cossila attende il nuovo oratorio

Cossila attende il nuovo oratorio
Cronaca 13 Settembre 2016 ore 12:01

La festa patronale di Cossila San Grato, è stata l’occasione per mettere al centro della vita della comunità e della Valle Oropa le attività dell’oratorio, in attesa di avere, nella primavera 2017, consegnati i locali del nuovo oratorio San Grato. Proprio a testimonianza di ciò, il parroco, don Paolo Boffa Sandalina scrive: «Il nuovo oratorio sono le persone, le occasioni di incontro, festa e condivisione perché si cresce solo “insieme”. È per questo che abbiamo bisogno di un luogo che ci aiuti a stare insieme, a vincere quell’individualismo strisciante di cui noi stessi diventiamo le prime vittime. Ecco perché il progetto del nuovo oratorio sta già diventando realtà». Tre giorni di grande festa a Cossila, lo scorso weekend, che si erano aperti venerdì sera con la preghiera animata dai giovani che hanno partecipato alla Giornata mondiale dei giovani di Cracovia. Sabato mattina, invece, la visita al cantiere del nuovo oratorio, con successivo aperitivo alla presenza del vescovo di Biella, Gabriele Mana e i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Nel pomeriggio sono invece andati in scena i giochi per i grandi e i più piccoli per l vie di Cossila San Grato e alle 19.30 si è invece svolta la cena in piazza “sotto le stelle”. Domenica alle 11 il momento centrale con la santa messa animata dalle Cantorie della Valle Oropa presieduta da don Luigi Rossi, cossilese e parroco emerito di Tollegno che quest’anno ricorda il 60° anniversario di ordinazione sacerdotale. Poi il pranzo insieme e alle 16 il grande concerto per coro e orchestra con Musica in Armonia e il maestro Flavio Lanza (musiche di A. Lotti e A. Vivaldi). A conclusione della grande festa patronale di Cossila l’estrazione che ha contribuito alla raccolta fondi per la realizzazione del nuovo oratorio del quartiere.

 

La festa patronale di Cossila San Grato, è stata l’occasione per mettere al centro della vita della comunità e della Valle Oropa le attività dell’oratorio, in attesa di avere, nella primavera 2017, consegnati i locali del nuovo oratorio San Grato. Proprio a testimonianza di ciò, il parroco, don Paolo Boffa Sandalina scrive: «Il nuovo oratorio sono le persone, le occasioni di incontro, festa e condivisione perché si cresce solo “insieme”. È per questo che abbiamo bisogno di un luogo che ci aiuti a stare insieme, a vincere quell’individualismo strisciante di cui noi stessi diventiamo le prime vittime. Ecco perché il progetto del nuovo oratorio sta già diventando realtà». Tre giorni di grande festa a Cossila, lo scorso weekend, che si erano aperti venerdì sera con la preghiera animata dai giovani che hanno partecipato alla Giornata mondiale dei giovani di Cracovia. Sabato mattina, invece, la visita al cantiere del nuovo oratorio, con successivo aperitivo alla presenza del vescovo di Biella, Gabriele Mana e i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Nel pomeriggio sono invece andati in scena i giochi per i grandi e i più piccoli per l vie di Cossila San Grato e alle 19.30 si è invece svolta la cena in piazza “sotto le stelle”. Domenica alle 11 il momento centrale con la santa messa animata dalle Cantorie della Valle Oropa presieduta da don Luigi Rossi, cossilese e parroco emerito di Tollegno che quest’anno ricorda il 60° anniversario di ordinazione sacerdotale. Poi il pranzo insieme e alle 16 il grande concerto per coro e orchestra con Musica in Armonia e il maestro Flavio Lanza (musiche di A. Lotti e A. Vivaldi). A conclusione della grande festa patronale di Cossila l’estrazione che ha contribuito alla raccolta fondi per la realizzazione del nuovo oratorio del quartiere.