IL CASO

Cossato: “Al cimitero ceneri gettate nella fossa all’insaputa dei familiari, è vero?”

L'interrogazione urgente al sindaco porta la firma del consigliere Stefano Revello. Il fatto riguarda estumulazioni ed esumazioni di giovedì.

Cossato: “Al cimitero ceneri gettate nella fossa all’insaputa dei familiari, è vero?”
Cossatese, 17 Ottobre 2020 ore 10:00

L’interrogazione urgente al sindaco di Cossato porta la firma del consigliere di minoranza Stefano Revello.

Il fatto

La vicenda riguarda le estumulazioni ed esumazioni ordinarie programmate al cimitero di Cossato, che si sono svolte giovedì, 15 ottobre 2020.

Revello, sull’interrogazione urgente rivolta al sindaco Enrico Moggio, riporta in una nota diffusa sui social:

“Sono stato avvisato che le ceneri riposte nei loculi di alcuni defunti sono state gettate nella fossa all’insaputa dei familiari, e che quando questi si sono presentati al cimitero di Cossato le ceneri non c’erano più.

Ho interrogato immediatamente il sindaco Moggio sui fatti. Chiedo personalmente scusa dell’accaduto come amministratore del Comune di Cossato, con l’impegno di andare fino in fondo in questa vicenda, affinché non accada più”.

L’interrogazione urgente

Nell’interrogazione, si legge, vengono chieste al sindaco delucidazioni se le operazioni “si siano svolte regolarmente senza intoppi e/o problemi o se invece si siano verificati eventuali disguidi in relazione alla cronologia delle operazioni” e “se risulta al sindaco che alcuni parenti dei defunti estumulati o esumati abbiano avuto pregiudicata la possibilità di assistere alle operazioni relative al proprio caro estinto e abbiano avuto modo di lamentarsi del mancato rispetto dell’ordine cronologico programmato”.

Nella foto di copertina, una immagine di repertorio. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno