EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus: “Tamponi persi in Piemonte, è una totale falsità”

Icardi rispedisce le accuse al mittente. Dai dati del Ministero inoltre la nostra Regione ha la percentuale più alta di tracciamenti Covid.

Coronavirus: “Tamponi persi in Piemonte, è una totale falsità”
Biella Città, 16 Maggio 2020 ore 09:01

La Regione fa sapere il Piemonte ha la percentuale più alta di singole persone tracciate con il test virologico, in relazione al numero totale dei tamponi processati, rispetto a Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

Il rapporto del Ministero della Salute

A darne notizia è l’assessore regionale alla Ricerca applicata per l’emergenza Covid-19, Matteo Marnati: “I numeri parlano chiaro e ci dicono che il Piemonte ha usato meglio di tutti i tamponi a disposizione: sui 232.682 processati fino a ieri sono state 158.112 le persone tracciate. Una percentuale altissima, pari al 68 per cento, mentre la Lombardia registra il 59, l’Emilia Romagna il 64 e il Veneto il 54 per cento”.

“Concordiamo sul fatto che per gestire e convivere con il virus nella Fase 2 siano necessari più tamponi: abbiamo già da settimane un piano per riaprire i laboratori chiusi qualche anno fa e per potenziare tutti quelli esistenti”.

Sulle accuse di aver perso dei tamponi interviene, invece, l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi:

“Una totale falsità. Risulta dai dati che ogni tampone effettuato è stato refertato e registrato sulla piattaforma regionale Covid-19. Certo ci sono stati ritardi, causati da scarsità di reagenti, ma nessuna perdita. Insistere con queste falsità è profondamente scorretto”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità