IL BOLLETTINO E LE NOVITA'

Coronavirus, la speranza – 14 i guariti mentre il Piemonte valuta di sperimentare farmaco Avigan

Quattro le persone guarite oggi. Ma sono 330 le persone in terapia intensiva. Il farmaco Avigan diventato virale grazie l video di un giovane farmacista romano

Coronavirus, la speranza – 14 i guariti mentre il Piemonte valuta di sperimentare farmaco Avigan
Biella Città, 22 Marzo 2020 ore 20:21

Un filo si speranza nella lotta al Coronavirus in Piemonte, dove (dati diffusi questa sera) il numero dei guariti è salito a 14 pazienti positivi al  Covid-19. A fronte, purtroppo di 17 nuovi decessi a livello regionale (tre a Biella). Sono attulmente 330 le persone in terapia intensiva, mentre la direzione regonale della Sanità invita le Asl provinciali, Biella compresa a valutare l’eventuale impiego del farmaco Avigan, di cui non vi sono ancora tuttavia dati certi sulla sua efficacia. Si tratta di un farmaco antivirale giapponese sul quale l’agenzia del farmaco nazionale (Aifa) ha già espresso più di un dubbio, ma sul quale è già iniziata la sperimentazione in Veneto.

Con i 4 nuovi guariti di oggi in Piemonte sale a 14 il numero di pazienti che ce l’ha fatta

Nel pomeriggio, l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato la guarigione virologica di altri quattro pazienti contagiati dal “coronavirus covid19”. Si tratta di un nucleo famigliare del Novarese e di un uomo del Torinese.

Le persone guarite sono in totale 14, di cui 4 dell’Astigiano, 1 del Cuneese, 2 del Novarese, 5 del Torinese, 1 del Vercellese e 1 residente fuori regione.

DICIASSETTE DECESSI

Sono 17 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati questo pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte: 4 in provincia di Torino, 3 nel Biellese, 1 nell’Astigiano, 4 nell’Alessandrino, 1 nel Vercellese, 3 nel Novarese e 1 nel Verbano-Cusio-Ossola.

Il totale complessivo è ora di 300 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 86 ad Alessandria, 11 ad Asti, 31 a Biella, 20 a Cuneo, 43 a Novara, 70 a Torino, 16 a Vercelli, 18 nel Verbano-Cusio-Ossola, 5 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

BOLLETTINO DEI CONTAGI ALLE ORE 18.30

Sono 4.541 le persone finora risultate positive al “Coronavirus Covid-19” in Piemonte: 810 in provincia di Alessandria, 191 in provincia di Asti, 244 in provincia di Biella, 327 in provincia di Cuneo, 399 in provincia di Novara, 2.018 in provincia di Torino, 245 in provincia di Vercelli, 171 nel Verbano-Cusio-Ossola, 48 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti  88 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 330, in altri reparti 2.071.

I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 12.869, di cui 7.729 risultati negativi.

In isolamento domiciliare  ci sono 1.826 persone.

SPERIMENTAZIONE AVIGAN

La Direzione Sanità della Regione Piemonte ha invitato le Aziende sanitarie a manifestare la propria disponibilità alla sperimentazione del farmaco Avigan, secondo le indicazioni che verranno emanate domani dall’Agenzia italiana per il farmaco, in modo da favorire il coordinamento delle attività e il dialogo con le autorità nazionali.

In rete è diventato virale un video di un farmacista romano, Cristiano Aresu, che su Facebook scompiega che in Giappone la sanità nipponica sta salvando vite con l’uso di questo farmaco antinfluenzale, Avigan, che se somministrato per tempo sarebbe in grado di bloccare il progredire della malattia.

Il farmacista romano Cristiano Aresu, 41 anni

TEST NEI LABORATORI PRIVATI

I laboratori privati dotati delle necessarie tecnologie, da domani potranno effettuare esami sui pazienti Covid-19 individuati dalla Regione Piemonte. Sono allo studio le modalità per consentire l’effettuazione del tampone al domicilio del paziente.

Il numero degli esami svolti verrà così essere ulteriormente incrementato.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

L’Unità di Crisi della Regione ha finora distribuito alle Aziende sanitarie piemontesi i seguenti dispositivi di protezione: 800.000 mascherine chirurgiche, 130.000 mascherine FFP2, 7.000 mascherine FFP3, 200.000 guanti monouso, 20.000 camici protettivi, 100 pompe siringa, 19 videolaringoscopi (su 55 acquistati), 10.000 occhiali di protezione, 30.000 cuffie, 50.000 calzari.

Sono stati acquistati 5.000 sistemi di respirazione (caschi CPAP).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità