Coro dal mercato: “Non vi scorderemo”

Coro dal mercato: “Non vi scorderemo”
20 Marzo 2017 ore 13:14

BIELLA – Non è ancora stata fissata la data dei funerali di Giorgio Ferraris, 67 anni, e della moglie Manuela Rosso, 66 anni, i commercianti ambulanti di Biella che venerdì pomeriggio si sono uccisi nel garage della loro abitazione di via Coda a Chiavazza dopo aver lasciato un biglietto sul parabrezza della loro auto, una vecchia Mitsubishi Pajero passo lungo, con il quale hanno spiegato i motivi del terribile gesto e chiesto perdono a coloro che li conoscevano e che li stimavano. «Brave persone», ripetono tutti in coro: una tragedia assurda che ha lasciato chiunque con l’amaro in bocca. Solo stamattina, la Procura potrebbe concedere all’impresa Ravetti il nullaosta per la sepoltura. Intanto, l’altro giorno, è arrivato a Chiavazza anche l’unico figlio della coppia di storici commercianti del mercato, Marco, che vive fuori Biella. Era insieme alla compagna.
V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 20 marzo 2017

BIELLA – Non è ancora stata fissata la data dei funerali di Giorgio Ferraris, 67 anni, e della moglie Manuela Rosso, 66 anni, i commercianti ambulanti di Biella che venerdì pomeriggio si sono uccisi nel garage della loro abitazione di via Coda a Chiavazza dopo aver lasciato un biglietto sul parabrezza della loro auto, una vecchia Mitsubishi Pajero passo lungo, con il quale hanno spiegato i motivi del terribile gesto e chiesto perdono a coloro che li conoscevano e che li stimavano. «Brave persone», ripetono tutti in coro: una tragedia assurda che ha lasciato chiunque con l’amaro in bocca. Solo stamattina, la Procura potrebbe concedere all’impresa Ravetti il nullaosta per la sepoltura. Intanto, l’altro giorno, è arrivato a Chiavazza anche l’unico figlio della coppia di storici commercianti del mercato, Marco, che vive fuori Biella. Era insieme alla compagna.
V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 20 marzo 2017

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno