nuovo dpcm

“Coprifuoco è scaricabarile sui sindaci”

"Questo noi sindaci non lo accettiamo". Così il presidente di Anci, l'associazione nazionale dei comuni italiani, Antonio Decaro

“Coprifuoco è scaricabarile sui sindaci”
19 Ottobre 2020 ore 08:50

“Il governo, senza nemmeno affrontare il tema nelle numerose riunioni di queste ore cui abbiamo partecipato noi sindaci, inserisce in un dpcm una norma assurda ed inapplicabile, che ha il solo obiettivo di scaricare sulle spalle dei sindaci la responsabilità del coprifuoco agli occhi dell’opinione pubblica. Questo noi sindaci non lo accettiamo”.
Così il presidente di Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani, Antonio Decaro.

Le domande dell’Anci

“Ci saranno le forze dell’ordine a controllare le aree pubbliche in cui sarà vietato l’ingresso e a riconoscere residenti e avventori dei locali? I cittadini non si sposteranno da una piazza ad un’altra? – si chiede Decaro – nei momenti difficili le istituzioni si assumono le responsabilità, non le scaricano su altre istituzioni con cui lealmente dovrebbero collaborare.
I sindaci sono abituati ad assumersi responsabilità. Vorremmo che tutte le istituzioni facessero lo stesso”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità