Cronaca

Contadino detective fa arrestare i ladri

Contadino detective fa arrestare i ladri
Cronaca 16 Aprile 2016 ore 12:44

Quando ha saputo che un agricoltore della zona di Ivrea stava cercando di vendere le sementi pregiate che i ladri gli avevano rubato un mese fa, un imprenditore agricolo biellese si è improvvisato detective e ha preparato con i poliziotti una trappola che ha permesso l’arresto di tre persone avvenuto due giorni fa a Roppolo. In carcere, per ricettazione, sono finiti un agricoltore di Albiano d’Ivrea, Fabrizio Giuseppe Biava, 58 anni, e i suoi due presunti complici, entrambi macedoni: Feleki Bejlurov 29 anni, di Arnad (in Valle d’Aosta), e Nazmi Zelinov, 32 anni, residente per l’anagrafe a Cupello (provincia di Chieti), in Abruzzo.
Ieri mattina i tre sono stati interrogati in carcere, in viale dei Tigli, dal giudice delle indagini preliminari, Paola Rava, che ha convalidato gli arresti e ha rinviato al 1° giugno il processo per direttissima.
Valter Caneparo

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 16 aprile 2016

Quando ha saputo che un agricoltore della zona di Ivrea stava cercando di vendere le sementi pregiate che i ladri gli avevano rubato un mese fa, un imprenditore agricolo biellese si è improvvisato detective e ha preparato con i poliziotti una trappola che ha permesso l’arresto di tre persone avvenuto due giorni fa a Roppolo. In carcere, per ricettazione, sono finiti un agricoltore di Albiano d’Ivrea, Fabrizio Giuseppe Biava, 58 anni, e i suoi due presunti complici, entrambi macedoni: Feleki Bejlurov 29 anni, di Arnad (in Valle d’Aosta), e Nazmi Zelinov, 32 anni, residente per l’anagrafe a Cupello (provincia di Chieti), in Abruzzo.
Ieri mattina i tre sono stati interrogati in carcere, in viale dei Tigli, dal giudice delle indagini preliminari, Paola Rava, che ha convalidato gli arresti e ha rinviato al 1° giugno il processo per direttissima.
Valter Caneparo

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 16 aprile 2016

Seguici sui nostri canali