La scuola ai tempi del virus

Compiti e lezioni sullo smartphone

L’Istituto Comprensivo di Occhieppo Inferiore si adegua alla didattica a distanza

Compiti e lezioni sullo smartphone
Elvo, 09 Marzo 2020 ore 13:00

Compiti e lezioni sullo smartphone.

Si sta creando una task force

Una lezione per spiegare gli aggettivi qualificativi e un’altra per insegnare la subordinata dichiarativa. E poi, ancora, un po’ di francese per i più grandicelli e un po’ di italiano per i più piccini, che potranno così scoprire, attraverso un semplice racconto, le parole nelle quali “G” e “N” “vanno a braccetto”: montagna, castagno, stagno, gnomo…
Ai tempi del coronavirus, con le scuole chiuse fino al 15 marzo in tutto il Biellese, la didattica corre sul web. I docenti, da casa, caricano online su apposite piattaforme le lezioni per i loro studenti e questi ultimi, sempre da casa, imparano… a distanza.

Una formula che si sta sperimentando anche all’Istituto Comprensivo “E. Schiaparelli” di Occhieppo Inferiore.
«Alla luce dell’attuale scenario epidemiologico – spiega il dirigente scolastico, Aldo Ferdani – si sta creando una valida task force di docenti altamente motivati ad attivare buone prassi di didattica a distanza in ogni ordine e grado, dall’infanzia alla secondaria, come indicato dal Ministero della Pubblica Istruzione. L’obiettivo prioritario attualmente consiste nel riuscire a raggiungere il maggior numero possibile di alunni unitamente alla costruzione di un’efficace alleanza educativa con le famiglie. Si sta operando in tale direzione, favorendo l’interscambio, il confronto e la condivisione tra gli insegnanti al fine di garantire la prosecuzione dell’attività formativa».

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei