Coltello a serramanico nel cruscotto

Automobilista nei guai per la prima volta a 51 anni

Coltello a serramanico nel cruscotto
Biella Città, 24 Ottobre 2018 ore 21:02

Coltello a serramanico nel cruscotto.

 

I carabinieri stavano cercando un automobilista che nel corso di un litigio aveva estratto un coltello per minacciarne un altro con il quale aveva avuto una discussione per una mancata precedenza in un incrocio di Chiavazza.

Atteggiamento sospetto

La prima auto “sospetta” (in quanto simile a quella sulla quale il possessore del coltello si era allontanato a tutta velocità) che i militari hanno fermato, non era quella giusta, ma l’atteggiamento dell’uomo al volante, Stefano P., 51 anni, della Valle Elvo, mai finito nei guai, ha fatto scattare più di un sospetto in quegli esperti uomini in divisa abituati da una vita ad avere a che fare con qualsiasi tipo di persona.

Coltello a serramanico

L’automobilista, al volante di una Opel, sembrava impaurito, come se volesse nascondere qualcosa. I carabinieri hanno allora deciso di perquisire l’auto e, alla fine, nel cassettino del cruscotto, hanno trovato un coltello a serramanico di diciannove centimetri (dieci di lama) che hanno ovviamente sequestrato.

Denunciato

L’uomo è stato alla fine denunciato per il reato di porto abusivo di arma o di oggetti atti ad offendere. Per il momento, invece, l’uomo col coltello coinvolto nel litigio all’incrocio, non è stato rintracciato. Ci sono però le indicazioni dello stesso automobilista minacciato e pare anche di più testimoni che avrebbero assistito alla scena a bocca aperta, tutti increduli dal fatto che per un semplice lkitigio per una mancata precedenza, uno dei due litiganti avesse addirittura impugnato un coltello.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno