Menu
Cerca

Classifica “qualità della vita” Sole 24 Ore, Biella peggiora rispetto a 2018

Biella peggiora rispetto alla graduatoria stilata dodici mesi fa e sempre realizzata su base provinciale.

Classifica “qualità della vita” Sole 24 Ore, Biella peggiora rispetto a 2018
Biella Città, 17 Dicembre 2019 ore 07:00

Classifica “qualità della vita” Sole 24 Ore, Biella peggiora rispetto a 2018.

Mentre Milano vince per il secondo anno di fila la classifica della qualità della vita redatta dal Sole 24 Ore, arrivata alla trentesima edizione, Biella peggiora rispetto alla graduatoria stilata dodici mesi fa e sempre realizzata su base provinciale. Rispetto all’anno scorso il numero di indicatori è aumentato da 42 a 90, divisi in sei macro aree tematiche che indagano altrettante componenti dello star bene: ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente e servizi, demografia e società, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero. Nella classifica generale, Biella perde 14 posizioni rispetto al 2018, passando dal 41° al 55° posto. Nella classifica finale, tra le province piemontesi, Biella è preceduta da Cuneo, Torino e Novara.

I numeri di Biella

Il record per il 2019 riguarda la minor incidenza di denunce per reati di riciclaggio e impiego di denaro (1). La nostra provincia risale la classifica sul fronte della ricchezza e dei consumi (dalla 15.a posizione alla 9.a),  ma peggiora su tutti gli altri indicatori: ambiente e servizi (63 in Italia), giustizia e sicurezza (44), affari e lavoro (35),  demografia e società (100), cultura e tempo libero (48). Tra i dati più interessanti, il 95.mo posto in classifica per la spesa sociale degli enti locali, il 24.mo per le rapine, il 25.mo per indice di litigiosità, il 16.mo per tasso di occupazione, il 106.mo per tasso di natalità e il 52.mo per la permanenza media dei turisti nelle strutture ricettive. Biella, inoltre, è la provincia italiana con il più alto indice di vecchiaia.

Buone “performance”

Biella mantiene un ottima raccolta differenziata rispetto a tante altre province (è ottava), nella spesa delle famiglie per il consumo di beni durevoli (4), nelle imprese che fanno ecommerce (8), nell’aumento della speranza di vita (3), nell’indice di sport e natura (8) e nelle sale cinematografiche (9). Quinta, invece, per le acquisizioni di cittadinanza.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli