Cronaca
Carabinieri di Cossato

Cercava di rapinare anziane cossatesi minacciandole con un coltello: identificato e denunciato un minorenne

Perquisita la casa del ragazzo: ritrovato coltello e gli indumenti utilizzati per le aggressioni in centro.

Cercava di rapinare anziane cossatesi minacciandole con un coltello: identificato e denunciato un minorenne
Cronaca Cossatese, 17 Giugno 2022 ore 11:49

Un rapinatore solitario prendeva di mira delle donne anziane. E' stato però individuato dai Carabinieri del Nucleo operativo di Cossato che lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di rapina aggravata e continuata.

I racconti delle vittime

A comunicare tutto ai Carabinieri del Comando cossatese, in tre diverse singole occasioni, erano state alcune anziane residenti in centro città le quali avevano raccontato di aver subito praticamente l'identica aggressione: un ragazzo che le avvicinava per strada e intimava loro di consegnargli del denaro sotto la minaccia di un coltello parzialmente occultato nella cintura dei pantaloni. Per tutte le vittime era stato sufficiente urlare e chiedere aiuto per mettere in fuga il malintenzionato, che ogni volta è scappato a gambe levate facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini

Raccolti i primi indizi, gli investigatori dell'Arma si sono messi all’opera analizzando ogni dettaglio dei racconti delle vittime e ricostruendo gli spostamenti dell’autore delle tentate rapine attraverso l’analisi delle immagini delle telecamere posizionate nel centro cittadino.

Identificato il minorenne

I sospetti dei militari si sono focalizzati su un giovane non ancora maggiorenne residente in città, nei confronti del quale è stato trasmesso una prima relazione diretta alla competente Autorità giudiziaria. Quest’ultima ha disposto l’esecuzione di una perquisizione domiciliare che ha dato conferma all’ipotesi investigativa. Infatti, nel corso della ricerca sono stati rinvenuti sia il coltello utilizzato per commettere i reati sia alcuni indumenti indossati nelle stesse occasioni.

Il resoconto per la Procura

Il materiale è stato sequestrato ed al termine delle operazioni dalla caserma di via Marconi è partito per la Procura un resoconto conclusivo comprensivo di tutte le attività svolte.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter