Menu
Cerca

Caserma a Trivero, i lavori partiranno a maggio

Caserma a Trivero, i lavori partiranno a maggio
Cronaca 28 Marzo 2017 ore 22:27

TRIVERO – E’ partito il conto alla rovescia per l’inizio dei lavori alla caserma dei carabinieri di Trivero, che sorgerà nei locali dell’ex asilo nido di frazione Cereie. Nei giorni scorsi sono state aperte le buste con le proposte. Ad aggiudicarsi il bando di concorso è stata la Ott Service di Novi Ligure. Se non ci saranno intoppi lungo il percorso, entro un mese, un mese e mezzo al massimo, l’intervento dovrebbe prendere il via ed entro fine settembre il primo lotto dovrebbe essere ultimato e la caserma già fruibile.

La Ott service è un’azienda plurisettoriale con esperienza quarantennale. Negli ultimi 10 anni si è diversificata nel settore dell’impiantistica ed automazioni industriali ed ha rafforzato la propria attività anche nel settore edile, realizzando ristrutturazioni e ripristini globali, curando l’attività dallo sviluppo del progetto, fino alla consegna al cliente finale. La Ott Service ha vinto l’appalto superando le altre otto aziende partecipanti  con un ribasso del 28% circa. I lavori dovranno essere effettuati in 135 giorni, quindi per l’inizio dell’autunno la caserma dovrà poter essere operativa.

L’intero intervento costerà 420 mila euro. Il primo lotto, che prevede i lavori agli uffici, ai garage e alle camerate, è stato finanziato da una cordata di imprenditori della zona. Altri 150mila euro sono già stati stanziati dal Comune per l’acquisto di un impianto di videosorveglianza, di serramenti e di un gruppo elettrogeno. Solo con il secondo lotto di lavori si provvederà al completamento della zona che comprende l’appartamento del comandante.

 Ad oggi il comando stazione di Trivero si trova nella caserma di Crevacuore, in via Gramsci 31.  E’ stato “spostato” a fine novembre dello scorso anno. Si tratta di un semplice e momentaneo “trasloco” logistico, che si è reso necessario a causa delle pesanti criticità infrastrutturali della caserma di Trivero e che non penalizza in alcun modo nè l’operato dei militari triveresi, nè quello dei colleghi del comando stazione di Crevacuore. In pratica nella sede di Crevacuore è a tutti gli effetti presente il personale di due caserme. Oltre al comandante di Crevacuore, Luogotenente Salvatore Casedda, è presente anche quello di quello di Trivero, che è in sede vacante ed è il maresciallo ordinario Damiano Mastrangelo, con i suoi sei militari.

«Speriamo – interviene l’assessore ai lavori pubblici, Gianluca Bassetto –  che i nostri carabinieri possano riavere una caserma tutta loro prima possibile. I lavori di questo primo lotto sono da effettuarsi quasi tutti all’interno della struttura, quindi eventuali giorni di brutto tempo non dovrebbero provocare lo slittamento della consegna del primo lotto di lavori. Con il ribasso che abbiamo avuto  – conclude l’assessore – cercheremo di effettuare tutti i miglioramenti possibili. La spesa prevista è di 300mila euro: l’intera somma sarà utilizzata per ogni miglioria possibile alla caserma». «Finalmente dopo 20 anni di agonia – dice il sindaco Mario Carli – i carabinieri di Trivero avranno una caserma tutta loro e  decorosa. E sarà grazie al contributo del territorio».  

Shama Ciocchetti

TRIVERO – E’ partito il conto alla rovescia per l’inizio dei lavori alla caserma dei carabinieri di Trivero, che sorgerà nei locali dell’ex asilo nido di frazione Cereie. Nei giorni scorsi sono state aperte le buste con le proposte. Ad aggiudicarsi il bando di concorso è stata la Ott Service di Novi Ligure. Se non ci saranno intoppi lungo il percorso, entro un mese, un mese e mezzo al massimo, l’intervento dovrebbe prendere il via ed entro fine settembre il primo lotto dovrebbe essere ultimato e la caserma già fruibile.

La Ott service è un’azienda plurisettoriale con esperienza quarantennale. Negli ultimi 10 anni si è diversificata nel settore dell’impiantistica ed automazioni industriali ed ha rafforzato la propria attività anche nel settore edile, realizzando ristrutturazioni e ripristini globali, curando l’attività dallo sviluppo del progetto, fino alla consegna al cliente finale. La Ott Service ha vinto l’appalto superando le altre otto aziende partecipanti  con un ribasso del 28% circa. I lavori dovranno essere effettuati in 135 giorni, quindi per l’inizio dell’autunno la caserma dovrà poter essere operativa.

L’intero intervento costerà 420 mila euro. Il primo lotto, che prevede i lavori agli uffici, ai garage e alle camerate, è stato finanziato da una cordata di imprenditori della zona. Altri 150mila euro sono già stati stanziati dal Comune per l’acquisto di un impianto di videosorveglianza, di serramenti e di un gruppo elettrogeno. Solo con il secondo lotto di lavori si provvederà al completamento della zona che comprende l’appartamento del comandante.

 Ad oggi il comando stazione di Trivero si trova nella caserma di Crevacuore, in via Gramsci 31.  E’ stato “spostato” a fine novembre dello scorso anno. Si tratta di un semplice e momentaneo “trasloco” logistico, che si è reso necessario a causa delle pesanti criticità infrastrutturali della caserma di Trivero e che non penalizza in alcun modo nè l’operato dei militari triveresi, nè quello dei colleghi del comando stazione di Crevacuore. In pratica nella sede di Crevacuore è a tutti gli effetti presente il personale di due caserme. Oltre al comandante di Crevacuore, Luogotenente Salvatore Casedda, è presente anche quello di quello di Trivero, che è in sede vacante ed è il maresciallo ordinario Damiano Mastrangelo, con i suoi sei militari.

«Speriamo – interviene l’assessore ai lavori pubblici, Gianluca Bassetto –  che i nostri carabinieri possano riavere una caserma tutta loro prima possibile. I lavori di questo primo lotto sono da effettuarsi quasi tutti all’interno della struttura, quindi eventuali giorni di brutto tempo non dovrebbero provocare lo slittamento della consegna del primo lotto di lavori. Con il ribasso che abbiamo avuto  – conclude l’assessore – cercheremo di effettuare tutti i miglioramenti possibili. La spesa prevista è di 300mila euro: l’intera somma sarà utilizzata per ogni miglioria possibile alla caserma». «Finalmente dopo 20 anni di agonia – dice il sindaco Mario Carli – i carabinieri di Trivero avranno una caserma tutta loro e  decorosa. E sarà grazie al contributo del territorio».  

Shama Ciocchetti

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli