Menu
Cerca

Casa degli orrori: ecco chi sono i 18 arrestati

Casa degli orrori: ecco chi sono i 18 arrestati
Cronaca 20 Febbraio 2016 ore 16:03

E' stata spiegata stamattina nei dettagli dal questore di Vercelli, Salvatore Pagliazzo Bonanno, l'operazione che ha portato a scoprire i terribili soprusi che sarebbero stati commessi nella casa di cura La Consolata di Borgo d'Ale che ospita disabili adulti psichiatrici e anziani malati di Alzheimer. "Forse in un lager erano più gentili", si è persino lasciato sfuggire il questore. Le persone arrestate sono 18 tra medici, infermieri e operatori sanitari. Nella casa di cura sono ospitati anche dei biellesi. Gli episodi di violenza gratuita contestati sono almeno 300, tutti documentati e filmati.

Gli arrestati sono: Maddalena Concu, 59 anni, di Cigliano, Mariella Agnello, 58 anni, Cigliano, Wieslaw Woldzimier Winkler, 51 anni, Cigliano, Annik Sigard, 58 anni, Alice Castello, Mario Solinas, 48 anni, Vercelli, Valbona Bacova, 49 anni, Alice Castello, Carmela Catalano, 54 anni, Livorno Ferraris, Silvia Modica, 53 anni, Livorno Ferraris, Otilia Simona Blegu, 47 anni, Borgo d'Ale, Sara Zorzetto, 44 anni,  Borgo d'Ale, Marta Barbieri, 61 anni, di Maglione Canavese.

Sono stati concessi gli arresti domiciliari ai seguenti indagati: Franca Ricco, 53 anni, Livorno Ferraris, Giovaninno Dongu, 56 anni, Alice Castello, Susanna Maffeo, 45 anni, Livorno Ferraris, Karina Gibaja Ormachea, 50 anni, Livorno Ferraris, Patrizia Brunero, 50 anni, Cossano Canavese, Angelo Cillo, 58 anni,  Vercelli, Barbara Ciadamidaro, 34 anni, residente a Cigliano.

L'ARTICOLO COMPLETO LO TROVERETE LUNEDI' MATTINA SU ECO DI BIELLA

E' stata spiegata stamattina nei dettagli dal questore di Vercelli, Salvatore Pagliazzo Bonanno, l'operazione che ha portato a scoprire i terribili soprusi che sarebbero stati commessi nella casa di cura La Consolata di Borgo d'Ale che ospita disabili adulti psichiatrici e anziani malati di Alzheimer. "Forse in un lager erano più gentili", si è persino lasciato sfuggire il questore. Le persone arrestate sono 18 tra medici, infermieri e operatori sanitari. Nella casa di cura sono ospitati anche dei biellesi. Gli episodi di violenza gratuita contestati sono almeno 300, tutti documentati e filmati.

Gli arrestati sono: Maddalena Concu, 59 anni, di Cigliano, Mariella Agnello, 58 anni, Cigliano, Wieslaw Woldzimier Winkler, 51 anni, Cigliano, Annik Sigard, 58 anni, Alice Castello, Mario Solinas, 48 anni, Vercelli, Valbona Bacova, 49 anni, Alice Castello, Carmela Catalano, 54 anni, Livorno Ferraris, Silvia Modica, 53 anni, Livorno Ferraris, Otilia Simona Blegu, 47 anni, Borgo d'Ale, Sara Zorzetto, 44 anni,  Borgo d'Ale, Marta Barbieri, 61 anni, di Maglione Canavese.

Sono stati concessi gli arresti domiciliari ai seguenti indagati: Franca Ricco, 53 anni, Livorno Ferraris, Giovaninno Dongu, 56 anni, Alice Castello, Susanna Maffeo, 45 anni, Livorno Ferraris, Karina Gibaja Ormachea, 50 anni, Livorno Ferraris, Patrizia Brunero, 50 anni, Cossano Canavese, Angelo Cillo, 58 anni,  Vercelli, Barbara Ciadamidaro, 34 anni, residente a Cigliano.

L'ARTICOLO COMPLETO LO TROVERETE LUNEDI' MATTINA SU ECO DI BIELLA