Cronaca
Il caso

Cane aggredito a Cavaglià, forse da un lupo

Indagano i Carabinieri.

Cane aggredito a Cavaglià, forse da un lupo
Cronaca Basso Biellese, 01 Dicembre 2022 ore 14:07

In data 01.12.2022 i Carabinieri Forestali di Sordevolo e Biella  sono intervenuti in Cavaglià (Bi) per una segnalazione di predazione da lupo su un cane accompagnato dal padrone all’interno di un’area boscata.

Cane aggredito

Il proprietario di un cane meticcio di piccola riferiva ai militari che, durante la passeggiata mattutina delle 8.00 circa aveva lasciato il cane libero per sgambare. Sentiva quindi il cane guaire e, avvicinatosi, aveva visto due verosimili lupi che lo stavano aggredendo. Avvicinandosi col bastone a sua protezione, i due animali si allontanavano.

Ferito

Il cane riportava una ferita superficiale della lunghezza di n.2 cm sul fianco sinistro.

Il sopralluogo nel punto di attacco non portava alla rilevazione di tracce che indicassero la presenza di uno o più lupi.

Un lupo?

Per quanto la modalità di aggressione non sia propria della predazione da lupo (che normalmente attacca direttamente alla giugulare), i veterinari ufficiali A.S.L. di Biella, anch’essi intervenuti in supporto ai militari, hanno proceduto all’effettuazione di tamponi al fine di valutare se trattasi effettivamente di predazione da lupo.

Si segnala infatti come la predazione di animali da reddito o di animali da compagnia possa avvenire indistintamente per opera di lupi ma anche per opera di ibridi o cani randagi.

L’identificazione certa del tipo di predatore avviene, oltre all’analisi delle modalità di predazione e di eventuali tracce lasciate sul luogo, attraverso il metodo scientifico dell’analisi del DNA sugli elementi biologici eventualmente rilasciati dall’aggressore sull’animale predato.

Risulta pertanto di grande importanza un tempestivo intervento sul luogo da parte del personale specializzato (ASL e Carabinieri Forestale) al fine di evitare che tali tracce siano disperse o contaminate.

”Segnalate”

Al riguardo, nel caso di episodi assimilabili a quello citato, si sensibilizza la popolazione affinché proceda a darne comunicazione tempestiva ad ASL e/o Carabinieri per valutazioni del caso.

Seguici sui nostri canali