Cade e muore, libero il marito

Cade e muore, libero il marito
Cronaca 19 Settembre 2014 ore 21:15

E’ tornato libero Luciano Morettin, 78 anni, il muratore in pensione sospettato d’aver spinto la moglie Nelly Donazzan, 75 anni, giù dalle scale di casa, in cantone Barbera a Pavignano. Ed è stata dissequestrata l’abitazione. Dalla Procura per ora non confermano, ma dai provvedimenti presi appare evidente che, nel corso delle ultime ore, i sospetti nei confronti del pensionato si sarebbero parecchio affievoliti, segno che, anche se non ufficialmente, un’anticipazione della perizia autoptica potrebbe aver convinto il magistrato sulla bontà delle dichiarazioni rilasciate a caldo dal sospettato. Intanto lunedì alle 10 a Pavignano si svolgeranno i funerali di Nelly Donazzan.

IL SERVIZIO COMPLETO LO TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

E’ tornato libero Luciano Morettin, 78 anni, il muratore in pensione sospettato d’aver spinto la moglie Nelly Donazzan, 75 anni, giù dalle scale di casa, in cantone Barbera a Pavignano. Ed è stata dissequestrata l’abitazione. Dalla Procura per ora non confermano, ma dai provvedimenti presi appare evidente che, nel corso delle ultime ore, i sospetti nei confronti del pensionato si sarebbero parecchio affievoliti, segno che, anche se non ufficialmente, un’anticipazione della perizia autoptica potrebbe aver convinto il magistrato sulla bontà delle dichiarazioni rilasciate a caldo dal sospettato. Intanto lunedì alle 10 a Pavignano si svolgeranno i funerali di Nelly Donazzan.

IL SERVIZIO COMPLETO LO TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA