Cade dalla mountain bike, è grave

Cade dalla mountain bike, è grave
03 Luglio 2017 ore 12:51

SALUSSOLA –  Un appassionato di mountain bike di Vigliano, Simone Vidale, 51 anni, è ricoverato in coma nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Ponderano, dopo che sabato è caduto dalla sua bicicletta sulle colline della Serra, nella zona del Rio Freddo, nel territorio compreso tra Salussola e Cerrione. Il ciclista amatoriale è mantenuto in coma farmacologico dai medici che già ieri hanno provato a ridurre il sedativo e a risvegliarlo ottenendo confortanti segnali da parte del paziente che avrebbe reagito molto bene agli stimoli, rispondendo alle domande con minimi cenni del capo.
Oggi Vidale – che non dovrebbe essere in pericolo di vita – verrà nuovamente risvegliato. I sanitari sono ottimisti. «Recitiamo tutti una preghiera per Simone – chiede un amico – in modo che possa tornare presto più in forma di prima. Siamo vicini ai familiari in questo momento di difficoltà…». 
L’incidente è avvenuto sabato durante uno dei tanti allenamenti dell’appassionato di ciclismo di Vigliano, che è tra l’altro iscritto come ciclista amatoriale al “Biella Biking”, società per la quale ha partecipato a numerose gare, alcune delle quali anche parecchio impegnative. La dinamica degli eventi che hanno determinato la caduta, non è  ancora del tutto chiara. Le cause che ha fatto perdere il controllo della mountain bike al ciclista, le potrà raccontare lui stesso quando si sveglierà e potrà parlare. Non si esclude comunque che il viglianese possa essere caduto anche per colpa di un ostacolo improvviso mentre stava affrontando un tratto in discesa nella zona del Rio Freddo, dove uno sterrato conduce nel cuore della Serra.
Le condizioni del biker di Vigliano sono subito apparse molto gravi. Soccorso e portato in ospedale in ambulanza, è stato intubato e ricoverato in rianimazione per un trauma cranico. Gli esami potrebbero in queste ore aver evidenziato altri traumi anche se i valori clinici dovrebbero essere buoni.
V.Ca.

SALUSSOLA –  Un appassionato di mountain bike di Vigliano, Simone Vidale, 51 anni, è ricoverato in coma nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Ponderano, dopo che sabato è caduto dalla sua bicicletta sulle colline della Serra, nella zona del Rio Freddo, nel territorio compreso tra Salussola e Cerrione. Il ciclista amatoriale è mantenuto in coma farmacologico dai medici che già ieri hanno provato a ridurre il sedativo e a risvegliarlo ottenendo confortanti segnali da parte del paziente che avrebbe reagito molto bene agli stimoli, rispondendo alle domande con minimi cenni del capo.
Oggi Vidale – che non dovrebbe essere in pericolo di vita – verrà nuovamente risvegliato. I sanitari sono ottimisti. «Recitiamo tutti una preghiera per Simone – chiede un amico – in modo che possa tornare presto più in forma di prima. Siamo vicini ai familiari in questo momento di difficoltà…». 
L’incidente è avvenuto sabato durante uno dei tanti allenamenti dell’appassionato di ciclismo di Vigliano, che è tra l’altro iscritto come ciclista amatoriale al “Biella Biking”, società per la quale ha partecipato a numerose gare, alcune delle quali anche parecchio impegnative. La dinamica degli eventi che hanno determinato la caduta, non è  ancora del tutto chiara. Le cause che ha fatto perdere il controllo della mountain bike al ciclista, le potrà raccontare lui stesso quando si sveglierà e potrà parlare. Non si esclude comunque che il viglianese possa essere caduto anche per colpa di un ostacolo improvviso mentre stava affrontando un tratto in discesa nella zona del Rio Freddo, dove uno sterrato conduce nel cuore della Serra.
Le condizioni del biker di Vigliano sono subito apparse molto gravi. Soccorso e portato in ospedale in ambulanza, è stato intubato e ricoverato in rianimazione per un trauma cranico. Gli esami potrebbero in queste ore aver evidenziato altri traumi anche se i valori clinici dovrebbero essere buoni.
V.Ca.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno