Danni ambientali a Cossato

Caccia agli inquinatori dello Strona: acqua scura e schiuma bianca per chilometri VIDEO FOTO

Indagano Arpa e Carabinieri. Segnalazione di Thymallus e Fipsas. Il responsabile rischia pesante sanzione e denuncia.

Cossatese, 20 Novembre 2020 ore 12:17

Caccia agli inquinatori dello Strona: acqua scura e schiuma bianca per chilometri.

Non ancora preso il responsabile

Un vero disastro all’ambiente, l’ennesimo. Senza che per il momento sia stato individuato un responsabile costretto a pagare i danni e a finire sul registro degli indagati della Procura della Repubblica per il suo comportamento irresponsabile. I tecnici dell’Arpa ( l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente), i Carabinieri della Compagnia di Cossato e quelli Forestali, stanno indagando per risalire a chi, nella giornata di mercoledì, ha sversato del liquido scuro e schiumoso nel torrente Strona. Le indagini di laboratorio sono in corso: non dovrebbe trattarsi di sostanza altamente inquinante, ma comunque il danno all’ambiente è notevole per chilometri.

In tanti hanno visto la schiuma

In breve la schiuma ha iniziato a galleggiare per un tratto di centinaia di metri. In tanti l’hanno notata da Ponte Guelpa fino al centro della città. L’Arpa e i Carabinieri sono stati allertati da più di un cittadino già mercoledì nel tardo pomeriggio. Purtroppo il buio e quindi la scarsa visibilità, ha impedito di iniziare gli accertamenti già a ridosso della segnalazione. I tecnici si sono pertanto recati in zona giovedì mattina senza per il momento riuscire a individuare il punto in cui è avvenuto lo sversamento. Purtroppo, in questo periodo, la portata dello Strona non è elevata. Così l’acqua inquinata e la schiuma si sono fermate nelle rientranze del torrente e non hanno potuto diluirsi in alta percentuale.

La denuncia di Thymallus e Fipsas

Tra i primi a fare la segnalazione alle forze dell’ordine, è stato Alberto Magliola, presidente della “Thymallus” di Vigliano, storica associazione che fa tra l’altro parte del Comitato tutela fiumi, da sempre in prima linea contro la realizzazione a pioggia delle centraline lungo i torrenti, inquinamento, disastri ambientali. E’ stata coinvolta anche la Fipsas (l’Associazione pesca sportiva e attività subacque del Coni) nella figura del suo vice presidente provinciale, Gian Carlo Perin.

Interessato anche il Comune di Cossato

La grave situazione viene monitorata anche dall’amministrazione comunale di Cossato che è in contatto con Arpa e che, in caso di procedimento contro un eventuale responsabile, potrebbe costituirsi parte civile. L’appello per la popolazione è sempre lo stesso: se c’è qualcuno che conosce il punto in cui è avvenuto lo sversamento oppure è in grado di far individuare il responsabile del misfatto, lo segnali ai Carabinieri o all’Arpa.

9 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità