Buonanno si è distratto per prendere il cellulare che gli era caduto

Buonanno si è distratto per prendere il cellulare che gli era caduto
Cronaca 29 Agosto 2016 ore 14:06

Il telefonino che cade e scivola sotto il sedile. Lui che prova ad allungare una mano per raggiungerlo, si abbassa, mentre il cellulare continua a suonare. Intanto la sua New Beetle inizia a sbandare verso destra fino a travolgere una Mercedes di turisti inglesi che, poco prima, si erano fermati nella corsia d’emergenza per sostituire una gomma a terra. Da quel momento all’impatto, è stato stabilito dagli inquirenti, sono passati appena 47 secondi.E’ questa, in sintesi, la ricostruzione dell’incidente stradale che il 5 giugno scorso è costato la vita a Gianluca Buonanno, 50 anni, eurodeputato di Lega Nord e sindaco di Borgosesia Di dubbi ne sono rimasti pochissimi. Al punto che il sostituto procuratore,  Luca Pisciotta, ha firmato la richiesta di archiviazione per il fascicolo aperto con l’ipotesi di omicidio colposo nei confronti dell’autista della Mercedes ferma sulla corsia d’emergenza della Pedemontana lombarda, che collega Como a Varese, in quel pomeriggio di tre mesi fa. La colpa sarebbe di una grave distrazione di Buonano come hanno stabilito gli specialisti della Polizia stradale che hanno potuto ricostruire l’incidente anche grazie alla numerose telecamere di cui è costellata la Pedemontana e, alla fine, sono riusciti a consegnare un fascicolo ricco di particolari al magistrato.Secondo le indagini, Buonano si è chinato per raccogliere il telefono che suonava mentre la sua compagna stava dormendo. L’auto stava viaggiando a una velocità tutto sommato moderata di circa 100 chilometri all’ora, forse proprio perché il sindaco di Borgosesia stava cercando il telefono. Lui e la compagna non si sono accorti di nulla fino all’impatto. E’ stata dunque una tragica fatalità come purtroppo ne accadono tante in tutta la penisola. Le immagini registrate dalle telecamere sono nitide e hanno permesso di ricostruire chiaramente quanto è accaduto.V.Ca.

Il telefonino che cade e scivola sotto il sedile. Lui che prova ad allungare una mano per raggiungerlo, si abbassa, mentre il cellulare continua a suonare. Intanto la sua New Beetle inizia a sbandare verso destra fino a travolgere una Mercedes di turisti inglesi che, poco prima, si erano fermati nella corsia d’emergenza per sostituire una gomma a terra. Da quel momento all’impatto, è stato stabilito dagli inquirenti, sono passati appena 47 secondi.E’ questa, in sintesi, la ricostruzione dell’incidente stradale che il 5 giugno scorso è costato la vita a Gianluca Buonanno, 50 anni, eurodeputato di Lega Nord e sindaco di Borgosesia Di dubbi ne sono rimasti pochissimi. Al punto che il sostituto procuratore,  Luca Pisciotta, ha firmato la richiesta di archiviazione per il fascicolo aperto con l’ipotesi di omicidio colposo nei confronti dell’autista della Mercedes ferma sulla corsia d’emergenza della Pedemontana lombarda, che collega Como a Varese, in quel pomeriggio di tre mesi fa. La colpa sarebbe di una grave distrazione di Buonano come hanno stabilito gli specialisti della Polizia stradale che hanno potuto ricostruire l’incidente anche grazie alla numerose telecamere di cui è costellata la Pedemontana e, alla fine, sono riusciti a consegnare un fascicolo ricco di particolari al magistrato.Secondo le indagini, Buonano si è chinato per raccogliere il telefono che suonava mentre la sua compagna stava dormendo. L’auto stava viaggiando a una velocità tutto sommato moderata di circa 100 chilometri all’ora, forse proprio perché il sindaco di Borgosesia stava cercando il telefono. Lui e la compagna non si sono accorti di nulla fino all’impatto. E’ stata dunque una tragica fatalità come purtroppo ne accadono tante in tutta la penisola. Le immagini registrate dalle telecamere sono nitide e hanno permesso di ricostruire chiaramente quanto è accaduto.V.Ca.