Brucia la casa di Sergio Fighera: 9 intossicati

Brucia la casa di Sergio Fighera: 9 intossicati
21 Gennaio 2015 ore 23:11

Sono nove gli intossicati dal fumo dell’incendio che oggi pomeriggio ha devastato l’appartamento del noto fotografo Sergio Fighera che si trova sopra al negozio di via Cottolengo, quasi all’angolo con piazza Adua, di fianco all’Hotel Michelangelo. I più gravi sono proprio Fighera e la moglie Verena che sono stati subito sottoposti a terapia con ossigeno puro. Lei ha riportato anche un’ustione alla mano destra e ha avuto alcune ciocche di capelli bruciate. Ancora stasera i medici stavano valutando se trasferire entrambi i coniugi in una clinica di Fara Novarese per proseguire con la stessa terapia in camera iperbarica.
Gli altri intossicati sono alcuni vicini di casa, cinque portati in ospedale con le ambulanza della Croce rossa, quattro con quelle della Croce blu. Abitano tutti negli appartamenti di fianco oppure ai piani superiori rispetto a quello andato a fuoco. I più giovani sono un ragazzo di undici anni e una ragazza di venti. Tutti hanno respirato il fumo acre e nero dell’incendio. Ma per fortuna nessuno è grave. L’incendio è stato spento dai Vigili del fuoco (nella foto Ceretti) che hanno anche portato in salvo i due coniugi. I danni sono molto ingenti.

SERVIZIO E FOTO  LI TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Sono nove gli intossicati dal fumo dell’incendio che oggi pomeriggio ha devastato l’appartamento del noto fotografo Sergio Fighera che si trova sopra al negozio di via Cottolengo, quasi all’angolo con piazza Adua, di fianco all’Hotel Michelangelo. I più gravi sono proprio Fighera e la moglie Verena che sono stati subito sottoposti a terapia con ossigeno puro. Lei ha riportato anche un’ustione alla mano destra e ha avuto alcune ciocche di capelli bruciate. Ancora stasera i medici stavano valutando se trasferire entrambi i coniugi in una clinica di Fara Novarese per proseguire con la stessa terapia in camera iperbarica.
Gli altri intossicati sono alcuni vicini di casa, cinque portati in ospedale con le ambulanza della Croce rossa, quattro con quelle della Croce blu. Abitano tutti negli appartamenti di fianco oppure ai piani superiori rispetto a quello andato a fuoco. I più giovani sono un ragazzo di undici anni e una ragazza di venti. Tutti hanno respirato il fumo acre e nero dell’incendio. Ma per fortuna nessuno è grave. L’incendio è stato spento dai Vigili del fuoco (nella foto Ceretti) che hanno anche portato in salvo i due coniugi. I danni sono molto ingenti.

SERVIZIO E FOTO LI TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità