Botte durante la movida di Viverone

Botte durante la movida di Viverone
Cronaca 21 Agosto 2014 ore 13:34

Sono arrivati i carabineri di Cavaglià, mercoledì notte dopo l’una, per sedare un litigio tra un gruppo di stranieri e un italiano di 44 anni che abita a Dorzano che è stato aggredito a calci e pugni in quanto, a detta dei suoi aggressori, avrebbe infastidito in modo pesante una ragazza. Il litigio è avvenuto nei pressi del Marinella, lo storico locale che s’affaccia sul lago nel cuore della movida viveronese del mercoledì sera. Stando a quanto hanno poi appurato i carabinieri, l’aggredito era proprio un cliente del locale. I militari hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza del “118”, ma l’uomo di Dorzano ha rifiutato le cure dei sanitari e alla fine si è allontanato. Gli aggressori non sono stati identificati in quanto si sono allontanati prima dell'arrivo della pattuglia e in seguito non sono stati più rintracciati.

Sono arrivati i carabineri di Cavaglià, mercoledì notte dopo l’una, per sedare un litigio tra un gruppo di stranieri e un italiano di 44 anni che abita a Dorzano che è stato aggredito a calci e pugni in quanto, a detta dei suoi aggressori, avrebbe infastidito in modo pesante una ragazza. Il litigio è avvenuto nei pressi del Marinella, lo storico locale che s’affaccia sul lago nel cuore della movida viveronese del mercoledì sera. Stando a quanto hanno poi appurato i carabinieri, l’aggredito era proprio un cliente del locale. I militari hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza del “118”, ma l’uomo di Dorzano ha rifiutato le cure dei sanitari e alla fine si è allontanato. Gli aggressori non sono stati identificati in quanto si sono allontanati prima dell'arrivo della pattuglia e in seguito non sono stati più rintracciati.