Botte da orbi in piazza

Botte da orbi in piazza
Cronaca 13 Marzo 2012 ore 18:06

Botte da orbi la notte tra giovedì e venerdì in piazza Martiri della Libertà tra sei giovani che alla fine sono stati identificati e denunciati dalla polizia con l’accusa di rissa aggravata. Hanno tutti un’età compresa tra i 20 e i 30 anni. Tutto è cominciato intorno alle 2. Tre dei giovani coinvolti, Carlo C., 32 anni, Francesco M., 27 anni, e Stefano G., 33 anni, dopo aver trascorso la serata in un locale di via Amendola aperto in occasione della festa delle donne, si sono diretti verso piazza Martiri dove avevano parcheggiato la loro auto.

Sono stati quindi raggiunti da altri tre giovani, Christian G., 27 anni, e due fratelli di origini marocchine, Nabil e Azzedin E.M., di 22 e 27 anni. Li stavano aspettando. Il Nabil è partito di scatto contro Carlo G. intimandogli di tenere «la bocca chiusa» per alcuni presunti screzi avvenuti tempo addietro. Ma senza aspettare, il fratello Azzedin si è scagliato addosso al rivale, lo ha colpito e gli ha strappato la camicia, facendolo infine strisciare contro il muro. In breve  Carlo G. è stato travolto e colpito a ripetizione con calci e pugni. E’ in quel frangente che si è scatenata la rissa tra i sei che si sono calmati solo all’arrivo delle volanti con gli agenti che hanno individuato i partecipanti che venivano fermati ed identificati prima che potessero dileguarsi.