Cronaca

Blocca il ladruncolo che ruba cellulari

Blocca il ladruncolo che ruba cellulari
Cronaca 02 Giugno 2015 ore 11:07

Ha catturato il borseggiatore che frugava in borse e giubbotti alla ricerca di telefoni cellulari e portafogli. Ha quindi richiesto l’intervento dei carabinieri che si sono presi cura del ladruncolo, costretto a restituire i cellulari che aveva appena rubato. Nei guai, con l’accusa di furto aggravato dalla destrezza, è finita una “vecchia conoscenza”  delle forze dell’ordine, Davide S., 36 anni, di Varese, che ha rischiato peraltro di vedersela con gli altri avventori e con i derubati. La cattura del borseggiatore è avvenuto nelle sere scorse durante la festa di Camandona. E’ stato un giovane di Callabiana a notare i movimenti sospetti del ladruncolo e a sorprenderlo proprio nel momento in cui stava sfilando un cellulare da una borsetta. Non ancora certo di avere a che fare con un ladro, il giovane ha chiesto manforte agli amici e ha seguito il sospetto. Il quale ha rubato un altro telefono. Stavolta è stato però fermato e consegnato nelle mani dei carabinieri.

Ha catturato il borseggiatore che frugava in borse e giubbotti alla ricerca di telefoni cellulari e portafogli. Ha quindi richiesto l’intervento dei carabinieri che si sono presi cura del ladruncolo, costretto a restituire i cellulari che aveva appena rubato. Nei guai, con l’accusa di furto aggravato dalla destrezza, è finita una “vecchia conoscenza”  delle forze dell’ordine, Davide S., 36 anni, di Varese, che ha rischiato peraltro di vedersela con gli altri avventori e con i derubati. La cattura del borseggiatore è avvenuto nelle sere scorse durante la festa di Camandona. E’ stato un giovane di Callabiana a notare i movimenti sospetti del ladruncolo e a sorprenderlo proprio nel momento in cui stava sfilando un cellulare da una borsetta. Non ancora certo di avere a che fare con un ladro, il giovane ha chiesto manforte agli amici e ha seguito il sospetto. Il quale ha rubato un altro telefono. Stavolta è stato però fermato e consegnato nelle mani dei carabinieri.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter