il caso banker

Bortoluzzi, i soldi per l'alloggio? "Una donazione" incomprensibile

Lo assicura il notaio.

Bortoluzzi, i soldi per l'alloggio? "Una donazione" incomprensibile
Cronaca Biella Città, 30 Aprile 2021 ore 08:00

Nuovi retroscena a margine dell'inchiesta che ha portato in carcere il funzionario di Banca Sella Mauro Bortoluzzi, al quale ieri il tribunale del riesame ha negato la scarcerazione. Li rivela Eco di Biella oggi in edicola, anche attraverso la replica del notaio Paolo Bilotti al precedente articolo in cui si rivelava di come Bortoluzzi fosse entrato in possesso dell'appartamento di uno zio della ex moglie senza spendere un euro.

"Con atto di donazione, rep. 156188, i coniugi V. donavano a Bortoluzzi euro 100.000,00 mediante bonifico bancario - sottolinea il notaio che ha stipulato il rogito a Eco di Biella - Successivamente, in pari data, rep. 156189, la società semplice... con soci completamente estranei agli acquirenti, vendeva l’alloggio (superficie catastale 150) e pertinenze, facenti parte di un fabbricato di vecchia costruzione in Biella, via Pietro Micca, ai coniugi V. Per l’usufrutto e la nuda proprietà al Bortoluzzi.

Il notaio fornisce anche la sua versione sul perché l'anziana coppia abbia regalato a Bortoluzzi il denaro per acquistare il lussuoso appartamento in cui abitavano.

Leggi l'articolo completo su Eco di Biella in edicola