Menu
Cerca

“Azzolina è la Ministra dei no verso i precari”

La critica dei sindacati, saltata la trattativa. E il Miur si dice sorpreso dalla minaccia di mobilitazioni.

“Azzolina è la Ministra dei no verso i precari”
01 Febbraio 2020 ore 16:30

 I sindacati della scuola sul piede di guerra per la trattativa sui concorsi con la Ministra Lucia Azzolina. Che replica: “Sono sorpresa”.

La trattativa salta

Insoddisfatta anche la sigla sindacale Flc Cgil Biella che annuncia quanto accaduto a livello nazionale: “Saltata la trattativa sul fronte del reclutamento (concorsi e canali abilitanti) per i docenti della secondaria di I e II grado. L'amministrazione non ha dato nessuna apertura trincerandosi dietro a una sfilza di no. No ai Pas, no ai tre anni solo sul sostegno, no a un punteggio dignitoso per gli anni di precariato, no praticamente su tutto. Una operazione fatta sulla pelle dei precari. Teniamo a precisare (cosa indicativa della volontà politica che sta dietro al tutto) che l'amministrazione non ha neppure voluto utilizzare i 5 giorni previsti per questi negoziati”.

In sintesi, i dati delle sigle sindacali nazionali: sul concorso straordinario su 19 richieste presentate sono stati accolti dal Ministero 4 punti, mentre su 7 proposte relative al concorso ordinario ne sono state accolte 2, di cui una - quella sulla prova preselettiva - solo in modo parziale. Complessivamente il MIUR ha accolto il 23 per cento delle richieste.

La replica

La Ministra Azzolina, in una intervista su un quotidiano nazionale, intanto si dice sorpresa dalla nuova minaccia di mobilitazione da parte dei sindacati: “Era un tavolo tecnico in cui avevamo accolto gran parte delle richieste”.