Menu
Cerca
Attenzione!!!

Attenti al truffatore della frutta

L’appello giunge dalla polizia, che ha diramato una nota stampa per allertare i cittadini a prestare molta attenzione a eventuali raggiri.

Attenti al truffatore della frutta
Cronaca 28 Maggio 2021 ore 18:06

Attenti al truffatore della frutta. L’appello giunge dalla polizia, che ha diramato una nota stampa per allertare i cittadini a prestare molta attenzione a eventuali raggiri.

Attenti al truffatore

“Nella mattinata del 27 maggio - si legge nel comunicato - una Volante della Polizia di Stato ha intercettato alle porte di Biella, lungo la via Trossi, un furgone di colore bianco, il cui conducente stava consegnando alcune cassette di frutta ad una persona anziana. La scena ha insospettito gli agenti: le modalità, infatti, sembravano corrispondenti al modo di agire di chi viene indicato nel gergo come "Truffe della frutta".

La truffa della frutta

“In questi casi - si legge ancora - il malintenzionato, che ufficialmente esercita la vendita ambulante di prodotti ortofrutticoli, avvicina le sue potenziali vittime individuando a tale scopo passanti isolati, per lo più anziani, e spacciandosi di solito come un vecchio conoscente, per poi "regalare" alcune cassette di frutta e verdura, e quindi, mutato subito atteggiamento, chiedere in cambio somme di denaro nell'ordine di alcune decine di euro. A questo punto, presi i soldi e lamentando la loro insufficienza per pagare tutta la merce, il truffatore si riprende quanto consegnato e si allontana trattenendo anche i soldi ricevuti. La vicenda può anche sfociare nel vero e proprio furto con strappo, in quanto in diversi casi è capitato che il malfattore, una volta che la vittima ha estratto il proprio portafogli, si sia appropriato di tutto il suo contenuto”.

Il caso

“Nel caso in questione l'anziano avvicinato dal venditore di frutta confermava i sospetti degli agenti, riferendo di essere stato abbordato con modalità pretestuose, e di non avere alcuna necessità dei generi contenuti nelle cassette che il venditore gli voleva a tutti i costi consegnare. A conclusione dell'intervento, la vittima scampata al raggiro ha formalizzato una querela nei confronti del responsabile, indagato per il delitto di truffa tentata. Non essendo residente in questa Provincia e risultato tra l'altro gravato da numerosi precedenti per reati dello stesso tenore, il truffatore è stato inoltre rinviato al comune del Napoletano, in cui ha la residenza, con un provvedimento di foglio di via obbligatorio che gli vieta il ritorno a Biella per tre anni, adottato dal Questore nella stessa mattina del 27 maggio”.