Atap, pubblicato il bando per la vendita

Atap, pubblicato il bando per la vendita
Cronaca 27 Settembre 2016 ore 12:30

BIELLA - Visti i tentennamenti che non si sono mai concretizzati in una vera e propria trattativa per l’acquisto delle quote di Atap, nel fine settimana scorso, proprio mentre la società si apprestava a presentare le iniziative legate ai festeggiamenti dei trent’anni di vita, la Provincia di Biella, ente individuato dai soci come stazione appaltante, ha pubblicato il bando per la messa in vendita del 95 per cento della società di trasporti che opera prevalentemente sui territori di Biella e di Vercelli. Bando che ha scadenza il prossimo 30 di settembre e che ha un valore complessivo che si aggira intorno ai 26 milioni di euro. La Provincia di Biella, insieme a quella di Vercelli, ha deciso di porre sul mercato le quote a causa delle difficili situazioni economiche in cui l’ente versa. A loro si sono accodati la maggior parte dei soci che hanno dato mandato alla Provincia stessa di mettere sul mercato anche le loro quote. L’iter si era stoppato proprio per il presunto interesse di Gtt a subentrare agli enti pubblici biellesi e vercellesi. La vicenda però non ha mai vissuto un atto concreto ed è risultata dunque inevitabile la pubblicazione del bando. Che potrebbe portare gestori privati a subentrare al pubblico. Atap, dunque, entro la fine di novembre potrà cambiare pelle. A patto che qualcuno dimostri interesse nell’acquisto delle quote.

Nel frattempo, come detto, la società ha presentato le iniziative per i suoi 30 anni di attività e si appresta ad assumere 7 nuovi dipendenti. Perché, come ha spiegato il suo presidente, Rinaldo Chiola, sabato mattina, aprendo le porte ai giornalisti per una visita guidata alla nuova sede di corso Rivetti, «Atap è in vendita, ma non è in liquidazione, non svende. Anzi, vive e continuerà a vivere più forte di prima». 

I festeggiamenti per i trent'anni inizieranno a breve, con l'inaugurazione (la data non è ancora stata fissata) della nuova sede, costata 3.668.812 euro, dove Atap si è trasferita nel giugno dello scorso anno. «Vogliamo che questo trentennale sia incentrato sull'azienda e sui lavoratori», ha annunciato Chiola, anticipando alcune iniziative, tra cui un open day rivolto alla cittadinanza e alle scuole, una mostra fotografica legata a un libro realizzato con la collaborazione degli studenti dei licei artistici di Biella e Vercelli e «una sorpresa che stiamo organizzando per i dipendenti, in occasione del taglio del nastro. Ma, trattandosi di una sorpresa, non possiamo aggiungere altro». 
Lara Bertolazzi 
Enzo Panelli 

BIELLA - Visti i tentennamenti che non si sono mai concretizzati in una vera e propria trattativa per l’acquisto delle quote di Atap, nel fine settimana scorso, proprio mentre la società si apprestava a presentare le iniziative legate ai festeggiamenti dei trent’anni di vita, la Provincia di Biella, ente individuato dai soci come stazione appaltante, ha pubblicato il bando per la messa in vendita del 95 per cento della società di trasporti che opera prevalentemente sui territori di Biella e di Vercelli. Bando che ha scadenza il prossimo 30 di settembre e che ha un valore complessivo che si aggira intorno ai 26 milioni di euro. La Provincia di Biella, insieme a quella di Vercelli, ha deciso di porre sul mercato le quote a causa delle difficili situazioni economiche in cui l’ente versa. A loro si sono accodati la maggior parte dei soci che hanno dato mandato alla Provincia stessa di mettere sul mercato anche le loro quote. L’iter si era stoppato proprio per il presunto interesse di Gtt a subentrare agli enti pubblici biellesi e vercellesi. La vicenda però non ha mai vissuto un atto concreto ed è risultata dunque inevitabile la pubblicazione del bando. Che potrebbe portare gestori privati a subentrare al pubblico. Atap, dunque, entro la fine di novembre potrà cambiare pelle. A patto che qualcuno dimostri interesse nell’acquisto delle quote.

Nel frattempo, come detto, la società ha presentato le iniziative per i suoi 30 anni di attività e si appresta ad assumere 7 nuovi dipendenti. Perché, come ha spiegato il suo presidente, Rinaldo Chiola, sabato mattina, aprendo le porte ai giornalisti per una visita guidata alla nuova sede di corso Rivetti, «Atap è in vendita, ma non è in liquidazione, non svende. Anzi, vive e continuerà a vivere più forte di prima». 

I festeggiamenti per i trent'anni inizieranno a breve, con l'inaugurazione (la data non è ancora stata fissata) della nuova sede, costata 3.668.812 euro, dove Atap si è trasferita nel giugno dello scorso anno. «Vogliamo che questo trentennale sia incentrato sull'azienda e sui lavoratori», ha annunciato Chiola, anticipando alcune iniziative, tra cui un open day rivolto alla cittadinanza e alle scuole, una mostra fotografica legata a un libro realizzato con la collaborazione degli studenti dei licei artistici di Biella e Vercelli e «una sorpresa che stiamo organizzando per i dipendenti, in occasione del taglio del nastro. Ma, trattandosi di una sorpresa, non possiamo aggiungere altro». 
Lara Bertolazzi 
Enzo Panelli