Menu
Cerca
VERONESE E TOSIN

“Assorbenti gratis per le nostre donne. La pandemia non ferma le mestruazioni”

Arrriva da Candelo la prima proposta di rendere gratuiti gli assorbenti per le donne in difficoltà economiche sul modello della Scozia

“Assorbenti gratis per le nostre donne. La pandemia non ferma le mestruazioni”
Cronaca Grande Biella, 30 Novembre 2020 ore 10:31

“Assorbenti gratis a tutte le donne di Candelo, perché le mestruazioni non si fermano durante le pandemie”. E’ la proposta lanciata questa mattina attraverso una mozione indirizzata al sindaco Paolo Gelone, dalla capogruppo di Candelo Per Tutti Elettra Veronese e dal collega Tosin.

“La pandemia non ferma le mestruazioni, facciamo come la Scozia: assorbenti gratis”

“Ciò che suggeriamo al nostro Comune è di adottare una scelta pragmatica e progressista, destinando allo scopo uno specifico capitolo di spesa, a maggior ragione data la crisi sanitaria ed economica innescata dalla diffusione del COVID-19 – sottolinea Veronese – Questa scelta si prefigge l’ambizioso proposito di combattere la c.d. “period poverty”, ovvero l’impossibilità di acquistare prodotti per l’igiene femminile da parte delle donne in condizioni economiche svantaggiate. Un tale  provvedimento, inoltre, contribuirebbe ad abbattere lo stigma sulle mestruazioni ancora largamente diffuso”.
Con lo slogan “Le mestruazioni non si fermano durante le pandemie”, è stata la Scozia il primo Paese al mondo ad avere recentemente adottato una Legge in tal senso, riconoscendo la validità e correttezza delle statistiche che denunciano come una studentessa su quattro, per motivi economici, ha difficoltà a reperire gli assorbenti.
“L’accesso ai prodotti igienici femminili – proseguono Elettra Veronese e il collega in consiglio Sergio Tosin – è da anni al centro di numerosi dibattiti in tutta Europa, con l’unico risultato di aver portato alcuni Paesi a diminuire l’aliquota su tali prodotti, fino ad azzerarla come l’Irlanda. Ma non in Italia, dove questo mercato, dato da circa 21 milioni di donne italiane fruitrici, che vale circa 510 milioni di euro, ha visto ridotta l’aliquota soltanto sull’1% dei prodotti”.

La richiesta al Sindaco e alla giunta di Veronese e Tosin

Con la mozione i due consiglieri chiedono a “Sindaco e  Giunta Comunale di adottare un provvedimento di variazione al bilancio che preveda la creazione di uno specifico capitolo di spesa, da inserirsi nell’ambito degli interventi sul sociale, per l’acquisto di una fornitura annuale (gennaio – dicembre 2021) di assorbenti da distribuirsi nelle scuole di Candelo Primaria, a partire dalla classe 5° e Secondaria, nonché alle studentesse della Secondaria di Secondo Grado, fino al termine degli studi universitari, nonché a quelle donne in situazioni di accertato disagio economico anche se al di fuori del periodo di studi”.
Candelo quindi può dare il “là” sul territorio nazionale, con l’auspicio che ne seguano norme a livello centrale, nel mentre portando avanti una campagna che nel concreto valorizza e tutela la donna, quanto meno a livello locale, anche in questo aspetto così intimo e ancora oggetto di pregiudizi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli