Arrivati altri 30 migranti, è emergenza

Arrivati altri 30 migranti, è emergenza
20 Aprile 2015 ore 14:14

BIELLA – Sono saliti a 170 i migranti ospitati nel Biellese. Negli ultimi giorni sono infatti giunti sul territorio un’altra trentina di migranti. In attesa che vengano espletate tutte le procedure per capire se l’offerta di 220 posti messa in campo dai partecipanti al bando da 2 milioni di euro predisposto dalla Prefettura sia o meno conforme alle norme, è emergenza. Molti dei profughi giunti in questi giorni sono stati sistemati al Santuario di Oropa o nelle altre strutture che già ospitavano migranti. Ma il numero di posti è attualmente limitato, tanto che proprio il Santuario sta svolgendo un ruolo fondamentale per l’accoglienza. 

I primi due lotti del bando della Prefettura sono stati vinti dalla cooperativa la Nuvola, del Torinese, alla prima partecipazione nel Biellese. Ha preceduto in entrambi i casi il consorzio Filo da Tessere che, comunque, secondo le regole del bando, potrà continuare a esercitare l’attività visto che i posti da mettere a disposizione dei migranti sono molti e, dunque, entrambi i soggetti che hanno partecipato avranno modo di lavorare. Il terzo lotto è stato invece vinto da Pacefuturo. Su 228 posti saranno 220 quelli garantiti sul territorio, a patto che i controlli che verranno eseguiti da Asl e Vigili del fuoco diano esito positivo. 

Il tutto avviene proprio nei giorni in cui gli sbarchi si intensificano. E le tragedie come quella di ieri nel Canale di Sicilia sono sempre più frequenti. Per il rovesciamento di un barcone, infatti, sono morti circa 700 migranti (ma secondo un testimone sarebbero di più, circa 900). La più grande tragedia che si è verificata da quando i viaggi della speranza sono aumentati in modo esponenziale. 

Enzo Panelli

BIELLA – Sono saliti a 170 i migranti ospitati nel Biellese. Negli ultimi giorni sono infatti giunti sul territorio un’altra trentina di migranti. In attesa che vengano espletate tutte le procedure per capire se l’offerta di 220 posti messa in campo dai partecipanti al bando da 2 milioni di euro predisposto dalla Prefettura sia o meno conforme alle norme, è emergenza. Molti dei profughi giunti in questi giorni sono stati sistemati al Santuario di Oropa o nelle altre strutture che già ospitavano migranti. Ma il numero di posti è attualmente limitato, tanto che proprio il Santuario sta svolgendo un ruolo fondamentale per l’accoglienza. 

I primi due lotti del bando della Prefettura sono stati vinti dalla cooperativa la Nuvola, del Torinese, alla prima partecipazione nel Biellese. Ha preceduto in entrambi i casi il consorzio Filo da Tessere che, comunque, secondo le regole del bando, potrà continuare a esercitare l’attività visto che i posti da mettere a disposizione dei migranti sono molti e, dunque, entrambi i soggetti che hanno partecipato avranno modo di lavorare. Il terzo lotto è stato invece vinto da Pacefuturo. Su 228 posti saranno 220 quelli garantiti sul territorio, a patto che i controlli che verranno eseguiti da Asl e Vigili del fuoco diano esito positivo. 

Il tutto avviene proprio nei giorni in cui gli sbarchi si intensificano. E le tragedie come quella di ieri nel Canale di Sicilia sono sempre più frequenti. Per il rovesciamento di un barcone, infatti, sono morti circa 700 migranti (ma secondo un testimone sarebbero di più, circa 900). La più grande tragedia che si è verificata da quando i viaggi della speranza sono aumentati in modo esponenziale. 

Enzo Panelli

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità