Cronaca

Arrestato dalla polizia per droga

Arrestato dalla polizia per droga
Cronaca 31 Luglio 2014 ore 14:47

Un arresto, una patente ritirata e oltre 50 persone controllate a seguito dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore della Provincia di Biella in attuazione delle nuove indicazioni ministeriali in tema di prevenzione e repressione dei reati.

Il nuovo strumento del “tavolo tecnico permanente” istituito presso la Questura di Biella, che prevede riunioni settimanali finalizzate ad analizzare le mutevoli esigenze del territorio con l’obiettivo di calibrare volta per volta, e a seconda delle risultanze emerse, gli interventi da effettuare sul territorio in ragione delle criticità emerse prevede che le attività coordinate, effettuate anche grazie all’importante contributo dei Reparti Prevenzione Crimine, trovino attuazione anche con l’ausilio di altri soggetti appartenenti al “sistema sicurezza” e verranno ulteriormente definite modalità di collaborazione e coordinamento tra le diverse forze presenti sul territorio.

Obiettivo del tavolo tecnico permanente è quello di far confluire le competenze delle varie articolazioni della Questura all’interno di una visione unitaria che si concretizzerà, con cadenze ripetute, in una serie di operazioni mirate finalizzate al raggiungimento dei target preventivamente individuati.

In particolare lunedì 28 u.s. è stato tratto in arresto in flagranza di reato M.M., 26 anni, biellese, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio perché trovato, a seguito di perquisizione effettuata presso la sua abitazione in Biella, in possesso di circa 90 grammi di hashish e marijuana nonché di un bilancino, denaro contante e materiale vario riconducibile all’attività di spaccio.

Nella stessa data sono stati effettuati numerosi controlli di vetture e persone che hanno portato al ritiro di una patente di guida ad un giovane assuntore biellese perché trovato in possesso di una modica quantità di hashish e di cinque fogli di via obbligatori nei confronti di altrettanti soggetti controllati in tale attività.

I controlli sono proseguiti anche nella giornata odierna presso il villaggio Lamarmora, teatro di recente di un episodio di accoltellamento che ha portato all’arresto di E.C., e lungo le arterie principali della Provincia, anche grazie all’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine e delle unità cinofile antidroga.

Tali attività, unitamente ai recenti controlli amministrativi effettuati, continueranno.

Un arresto, una patente ritirata e oltre 50 persone controllate a seguito dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore della Provincia di Biella in attuazione delle nuove indicazioni ministeriali in tema di prevenzione e repressione dei reati.

Il nuovo strumento del “tavolo tecnico permanente” istituito presso la Questura di Biella, che prevede riunioni settimanali finalizzate ad analizzare le mutevoli esigenze del territorio con l’obiettivo di calibrare volta per volta, e a seconda delle risultanze emerse, gli interventi da effettuare sul territorio in ragione delle criticità emerse prevede che le attività coordinate, effettuate anche grazie all’importante contributo dei Reparti Prevenzione Crimine, trovino attuazione anche con l’ausilio di altri soggetti appartenenti al “sistema sicurezza” e verranno ulteriormente definite modalità di collaborazione e coordinamento tra le diverse forze presenti sul territorio.

Obiettivo del tavolo tecnico permanente è quello di far confluire le competenze delle varie articolazioni della Questura all’interno di una visione unitaria che si concretizzerà, con cadenze ripetute, in una serie di operazioni mirate finalizzate al raggiungimento dei target preventivamente individuati.

In particolare lunedì 28 u.s. è stato tratto in arresto in flagranza di reato M.M., 26 anni, biellese, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio perché trovato, a seguito di perquisizione effettuata presso la sua abitazione in Biella, in possesso di circa 90 grammi di hashish e marijuana nonché di un bilancino, denaro contante e materiale vario riconducibile all’attività di spaccio.

Nella stessa data sono stati effettuati numerosi controlli di vetture e persone che hanno portato al ritiro di una patente di guida ad un giovane assuntore biellese perché trovato in possesso di una modica quantità di hashish e di cinque fogli di via obbligatori nei confronti di altrettanti soggetti controllati in tale attività.

I controlli sono proseguiti anche nella giornata odierna presso il villaggio Lamarmora, teatro di recente di un episodio di accoltellamento che ha portato all’arresto di E.C., e lungo le arterie principali della Provincia, anche grazie all’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine e delle unità cinofile antidroga.

Tali attività, unitamente ai recenti controlli amministrativi effettuati, continueranno.