Cronaca

Arrestati per furto di rame

Arrestati per furto di rame
Cronaca 21 Febbraio 2013 ore 14:00

Sono stati arrestati dai carabinieri due predoni del rame come quelli che negli ultimi mesi hanno depredato cimiteri di tutta la provincia, compresi quelli di Cavaglià, Dorzano e Salussola, che hanno scoperchiato come scatolette decine e decine di cappelle mortuarie, strappato grembiuli, staccato grondaie composti del metallo che per il suo valore viene definito “oro rosso” (nuovo lo si può acquistare sui 5-6 euro al chilo, a seconda delle quotazioni internazionali. Usato viene di norma stimato sui 2-3 euro al chilo dalle ditte che recuperano i metalli).

In carcere, con l’accusa di furto aggravato di rame nel cimitero di Lessona e porto abusivo di oggetti atti allo scasso (nelle loro due auto ne sono stati trovati numerosi), sono finiti due rumeni per l’anagrafe senza fissa dimora, Cristian Doru Varlan, 37 anni, e Cristian Cernea, 31 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, con precedenti di polizia peraltro anche specifici. Stamattina compariranno entrambi davanti al giudice per l’udienza di convalida dell’arresto e l’eventuale processo per direttissima.

 Gli arresti sono stati effettuati dai carabinieri del comando di Mosso e del Nucleo radiomobile di Cossato alle 5 e 30 di ieri mattina.

Valter Caneparo

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter