Menu
Cerca
il caso

Aree gioco e sport chiuse in Piemonte, pioggia di critiche: “Accanimento sui cittadini”

A Biella non si potrà accedere a tre zone, tra cui lo skate park

Aree gioco e sport chiuse in Piemonte, pioggia di critiche: “Accanimento sui cittadini”
Cronaca Biella Città, 07 Marzo 2021 ore 11:40

Da martedì 9 marzo 2021 sarà vietato in tutto il Piemonte l’utilizzo delle aree gioco e sport in parchi e giardini pubblici.

La comunicazione del Comune di Biella

“A seguito delle nuove disposizioni Covid-19 per evitare assembramenti in tema di “parchi tematici”, sul territorio della Città di Biella si rende necessaria la sospensione delle attività nelle seguenti aree: Skate Park nei pressi di piazza Falcone, Area attrezzata nel parco di corso Rivetti, Parco Avventura di Oropa. Al fine di limitare la possibilità di occasioni di assembramento, a partire da martedì 9 marzo, in tutto il Piemonte non sarà consentito l’utilizzo delle aree attrezzate per gioco e sport, come ad esempio scivoli, altalene, campi di basket (fatta salva la possibilità di fruizione da parte di soggetti con disabilità).
Tutte le misure saranno valide fino al 20 marzo incluso”.

Le critiche: “Decisione terribile”

Appena pubblicata la notizia sui social, sono piovute critiche (e qualche insulto) per l’ennesimo divieto a distanza di un anno dall’avvento della prima zona rossa che coinvolse tutta Italia. “Forse oltre al covid dovremmo preoccuparci del benessere mentale dei bimbi…come possiamo spiegare di nuovo una cosa così? Dovremmo terrorizzarli? Non era sufficiente mettere cartelli ricordando di rispettare le regole? Li chiudiamo in casa? Terribile questa decisione” scrive Grazia Umilio. Le fa eco Valeria Gila: “Vergogna! Questo accanimento nei confronti dei cittadini e dei bambini è insensato e dannoso. Raccogliamo e raccoglieremo immani danni emotivi, e voi potrete fregiarvi di aver contribuito!”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli