giustizia lenta

Animali imbalsamati, dieci anni di processo

Sequestrati 64 esemplari protetti a un macellaio di Mosso. Ma per la giustizia lumaca reati prescritti

Animali imbalsamati, dieci anni di processo
Valli Mosso e Sessera, 02 Marzo 2020 ore 07:30

Animali imbalsamati, dieci anni di processo.

Ci sono voluti dieci anni

Ci sono voluto dieci anni giusti per un caso che, in realtà, si era concluso in un batter d’ali con un blitz in un improvvisato laboratorio di tassidermia e imbalsamazione, con il sequestro di ben 64 reperti, tra animali impagliati e trofei di caccia, e la denuncia del titolare dell’attività per una lunga serie di violazioni di legge. Nei guai era finito un macellaio di Mosso con il particolare hobby. I carabinieri di Bioglio e di Mosso, in collaborazione con l’allora Corpo forestale dello Stato (poi entrato in blocco a far parte dell’Arma dei Carabinieri), avevano sequestrato al macellaio un laboratorio clandestino (il provvedimento, per i soli locali, era stato annullato pochi giorni dopo dal Tribunale in composizione collegiale) ricavato nel seminterrato della sua abitazione, perfettamente attrezzato per effettuare l’imbalsamazione di animali.

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno