Menu
Cerca

Anffas corsi per famiglie: "Nessuno resti da solo"

Iscrizioni aperte. Incontri in sede con esperti. Manavella: facciamo rete.

Anffas corsi per famiglie: "Nessuno resti da solo"
Biella Città, 16 Gennaio 2020 ore 09:30

Anffas corsi per famiglie: "Nessuno resti da solo". Iscrizioni aperte. Incontri in sede con esperti. Manavella: facciamo rete.

Anffas corsi per famiglie

Obiettivo fare rete, perché l’unione fa la forza, soprattutto se si è quotidianamente impegnati ad aiutare, accudire o sostenere una persona con disabilità, qualsiasi disabilità (fisica o mentale, lieve o grave). E’ questo l’obiettivo dall’Anffas Biellese: organizzare una serie di appuntamenti rivolti a genitori, fratelli, familiari e in generale tutti coloro che assistono persone non autosufficienti. Non a caso il titolo del progetto è: “Il tutto è più della somma delle singole parti”.

“Una famiglia, una moglie e un marito che si incontrano con altre persone creano un “noi”. Pensiamo ad una sorta di gruppo con caratteristiche nuove, che metta insieme sinergie ed energie - spiega Ivo Manavella, Direttore della Cooperativa Sociale Integrazione Biellese -. Sappiamo per esperienza che da questi gruppi scaturisce una forza nuova, frutto di slanci vitali e amorevoli da parte di persone che ogni giorno si dedicano ad un familiare o un parente in difficoltà. Si tratta di un’energia importante, che vogliamo convogliare e tematizzare su questioni concrete ed operative”.

“La presenza di una persona con disabilità, spesso, sconvolge l’equilibrio di un nucleo familiare, perché tutto si complica, le persone sono infatti costrette a riorganizzare la propria vita fatte di abitudini e di consuetudini, che si spezzano e spesso fanno emergere emozioni difficili da gestire” aggiunge la Presidente di ANFFAS Biellese onlus, Maria Teresa Rizza.

“Per la realizzazione di questo progetto ci affideremo alla psico-educazione, una metodologia che si colloca all'interno del modello teorico cognitivo comportamentale - spiega il Dott. Vito Giorgio Catania, coordinatore del progetto -. La psico-educazione utilizza tecniche specifiche con obiettivi di prevenzione, abilitazione, riabilitazione, promozione e sostegno; prevede una serie di attività informative, pensate per promuovere conoscenza sul fenomeno e poi una fase legata allo sviluppo di diverse abilità. Il tutto attraverso training individuali e di gruppo, per potenziare competenze personali e interpersonali”.

Obbiettivi

Molteplici gli obiettivi degli incontri che si terranno, a partire dalle prossime settimane, nella sede di Gaglianico. “Vogliamo aumentare la consapevolezza dell’importanza di prendersi cura di sé stessi, del proprio benessere fisico ed emotivo, per poter sostenere l’impegno dovuto ad un’assistenza familiare pesante - conclude Manavella -. Vogliamo aprire uno spazio per far emergere i propri vissuti ed elaborarli con tutor esperti; creare momenti e occasioni d’accoglienza, capaci di offrire ascolto, comprensione e sintonia”.

Iscrizioni

Le iscrizioni e la campagna di sensibilizzazione è aperta a tutti. L’obiettivo dell’Anffas Biellese è infatti di aprirsi ulteriormente al territorio e alle famiglie con persone disabili. Perché “Il tutto è più della somma delle singole parti”.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA