Cronaca

Andorno piange Caterina Bolengo

Andorno piange Caterina Bolengo
Cronaca 11 Giugno 2016 ore 11:45

ANDORNO MICCA - Erano in tantissimi, ieri, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo ad Andorno Micca, per lultimo addio a Caterina Bolengo, 47 anni, mancata dopo una lunga malattina mercoledi? sera, intorno alle 23,30, nella sua casa di Biella. Molto conosciuta in tutto il Biellese, ma non solo, Caterina Bolengo era unapprezzata artista ed esperta di pubbliche relazioni. Aveva passato una buona parte della sua vita nel Stati Uniti, in particolare a Miami, dove aveva vissuto per diversi anni. Era rientrata in Italia per curarsi. Legata sentimentalmente prima ad un militare americano e poi ad un altro statunitense, ha sempre avuto un sorriso per tutti quanti, una parola di conforto per gli amici. Disponibile, umile e bellissima, Caterina Bolengo lascia un grande vuoto in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerla. Lascia la madre, Margherita, e le sorette Federica e Raffaella, dipendenti del Comune di Andorno, oltre a tanti parenti. Era la nipote dell’indimenticato sindaco di Andorno Pier Giorgio Rapa. «Una persona solare e positiva» spiega il sindaco di Andorno Davide Crovella, cugino di Caterina. Che ha sempre saputo farsi volere bene. E la chiesa gremita per i suoi funerali ne sono la testimonianza diretta. 

Enzo Panelli

ANDORNO MICCA - Erano in tantissimi, ieri, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo ad Andorno Micca, per l’ultimo addio a Caterina Bolengo, 47 anni, mancata dopo una lunga malattina mercoledi? sera, intorno alle 23,30, nella sua casa di Biella. Molto conosciuta in tutto il Biellese, ma non solo, Caterina Bolengo era un’apprezzata artista ed esperta di pubbliche relazioni. Aveva passato una buona parte della sua vita nel Stati Uniti, in particolare a Miami, dove aveva vissuto per diversi anni. Era rientrata in Italia per curarsi. Legata sentimentalmente prima ad un militare americano e poi ad un altro statunitense, ha sempre avuto un sorriso per tutti quanti, una parola di conforto per gli amici. Disponibile, umile e bellissima, Caterina Bolengo lascia un grande vuoto in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerla. Lascia la madre, Margherita, e le sorette Federica e Raffaella, dipendenti del Comune di Andorno, oltre a tanti parenti. Era la nipote dell’indimenticato sindaco di Andorno Pier Giorgio Rapa. «Una persona solare e positiva» spiega il sindaco di Andorno Davide Crovella, cugino di Caterina. Che ha sempre saputo farsi volere bene. E la chiesa gremita per i suoi funerali ne sono la testimonianza diretta. 

Enzo Panelli

Seguici sui nostri canali