Menu
Cerca

Ancora in azione la gang della Punto verde

Ancora in azione la gang della Punto verde
Cronaca 18 Febbraio 2016 ore 13:21

Sono stati di nuovo fermati, identificati e denunciati per aver violato il foglio di via obbligatorio che intimava loro di restare lontano dal Biellese per tre anni, i due nomadi della Punto verde, provenienti da Armeno, un paese sulle alture del Lago d’Orta, in provincia di Novara. Si tratta di Valerio C. B., 40 anni, e di Natalino M., 20 anni, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio e - a detta dei carabinieri del comando di Coggiola che li hanno fermati - dediti alle truffe. Stavolta la paletta davanti alla famigerata Punto verde è calata dalle parti di Trivero. Almeno uno dei due era già stato colpito da provvedimento di foglio di via sin dal 15 gennaio. Inutilmente. Hanno così accumulato un'altra denuncia al loro già ricco palmares.

Sono stati di nuovo fermati, identificati e denunciati per aver violato il foglio di via obbligatorio che intimava loro di restare lontano dal Biellese per tre anni, i due nomadi della Punto verde, provenienti da Armeno, un paese sulle alture del Lago d’Orta, in provincia di Novara. Si tratta di Valerio C. B., 40 anni, e di Natalino M., 20 anni, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio e - a detta dei carabinieri del comando di Coggiola che li hanno fermati - dediti alle truffe. Stavolta la paletta davanti alla famigerata Punto verde è calata dalle parti di Trivero. Almeno uno dei due era già stato colpito da provvedimento di foglio di via sin dal 15 gennaio. Inutilmente. Hanno così accumulato un'altra denuncia al loro già ricco palmares.